domenica 10 giugno 2012

Facebook: fallito referendum popolare su privacy, al via nuove normative


Si è concluso con scarsa partecipazione il referendum a titolo consultivo che Facebook aveva lanciato tra gli utenti per un parere sulle normative del sito per gli aggiornamenti proposti alla Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità (DDR) e alla Normativa sull'utilizzo dei dati. Il periodo di voto è iniziato il 1 giugno e si concluso venerdì scorso.Ogni utente poteva votare una sola volta e non era possibile modificare il voto. Come indicato in entrambe le normative, se avesse votato più del 30% di tutti gli utenti attivi registrati, i risultati sarebbero stati vincolanti, ma così non è stato.

Hanno partecipato al sondaggio infatti 342.632 persone, ovvero una porzione decisamente ridotta dei 901 milioni di utenti iscritti al social network. Come indicato in entrambe le normative e in occasione di questo processo i risultati sono così solo a titolo orientativo (perchè i votanti sono stati al di sotto del 30%). Un ente esterno ha controllato i dati e confermato i risultati finali, che mostrano che circa 297.883 persone hanno indicato che Facebook dovrebbe mantenere La DDR e la Normativa sull'utilizzo dei dati attuali. Facebook ha detto di aver fatto "sforzi significativi volti a incoraggiare gli utenti al voto".


Da ieri Facebook ha adottato quindi le modifiche proposte alla Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità e alla Normativa sull'utilizzo dei dati. "Riteniamo che questi aggiornamenti forniscano agli utenti maggiori dettagli e più trasparenza sulla protezione dei dati e sulle procedure di trattamento delle informazioni", scrive sul sito Elliot Schrage, Vice Presidente Communications, Public Policy and Marketing di Facebook. "Abbiamo ricevuto molti commenti positivi su queste modifiche dagli enti regolatori e altre figure (compresi gruppi a tutela della privacy e dei consumatori) che abbiamo consultato per formulare queste revisioni".

"La maggior parte delle modifiche - continua Schrage - ha lo scopo di chiarire più che di modificare radicalmente le nostre normative. Molte delle modifiche non fanno altro che riflettere il lancio di prodotti recenti o rendere coerenti i riferimenti tra una normativa e l'altra. Non va inoltre dimenticato che le modifiche includono le raccomandazioni fatte dagli organi regolatori che abbiamo consultato, tra cui l'Irish Data Protection Commissioner’s Office (il Garante della Privacy irlandese ndr.)"

Facebook ireland audit report final

View more documents from Simply Zesty Ltd

"Nonostante i nostri sforzi sostanziali volti a diffondere il messaggio, - scrive ancora Schrage - il numero delle persone che hanno partecipato al voto rappresenta una percentuale decisamente ridotta e non rappresentativa della nostra comunità di utenti. Abbiamo fatto tutto il possibile per rendere il voto semplice ed accessibile, ad esempio traducendo i documenti e l'applicazione di voto in alcune delle lingue più diffuse al mondo e pubblicizzando ampliamente il voto tramite notizie rivolte agli utenti, nonché pubblicità visualizzate sul sito Web tradizionale e su quello mobile. Il nostro processo di commento e voto sulle normative è stato inoltre coperto in modo insistente dai media".

Riguardo la scarsa partecipazione al voto, Schrage spiega che ha in programma "di rivedere il processo, al fine di determinare come ottimizzare la capacità di coinvolgere e stimolare la partecipazione degli utenti nella gestione del sito in futuro". Come commenta Il Fatto Quotidiano, "se fosse stato mandato un semplice messaggio privato a tutti gli utenti, il numero dei votanti sarebbe stato davvero così basso? Viste le numerose accuse di poca-trasparenza mosse al colosso di Zuckerberg, rimane il dubbio che si volesse solo mettere in atto una grossa operazione di facciata, ma che le scelte fossero già state prese da tempo".


La Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità aggiornata è disponibile a questa pagina. La Normativa sull'utilizzo dei dati si trova a questa pagina. Per maggiori informazioni sull'utilizzo di Facebook consigliamo inoltre di consultare i Termini di pagamento: questi termini aggiuntivi si applicano a tutti i pagamenti effettuati su o mediante Facebook. La Pagina della Piattaforma: questa Pagina aiuta a comprendere meglio cosa succede quando si aggiunge un'applicazione di terzi o si usa Facebook Connect, incluso il modo in cui tali applicazioni possono accedere e utilizzare i dati degli utenti.

Normative di Facebook: queste linee guida descrivono le normative valide per le applicazioni, compresi i siti Connect. Centro autorizzazioni per i marchi: queste linee guida illustrano le normative applicabili all'uso di marchi, logo e screenshot Facebook. Come segnalare una violazione della proprietà intellettualeCondizioni d'uso delle Pagine: queste linee guida si applicano all'utilizzo delle Pagine Facebook. Standard della comunità: queste linee guida descrivono le nostre aspettative in merito ai contenuti pubblicati su Facebook e l'attività degli utenti su Facebook.


Facebook riceve i vostri dati personali ogni volta che interagite con il sito, ad esempio quando visitate il diario di un'altra persona, inviate o ricevete un messaggio, cercate un amico o una Pagina, cliccate, visualizzate o interagite in altro modo con gli elementi, usate un'applicazione Facebook mobile, acquistate crediti Facebook o acquistate articoli tramite Facebook. Se qualcuno ha il vostro nome utente o ID utente, può usarlo per accedere a informazioni su di voi tramite il sito Web facebook.com.

Se, ad esempio, qualcuno conosce il vostro nome utente, può digitare facebook.com/nomeutente nel browser e vedere le vostre informazioni pubbliche e qualsiasi altra cosa che consentite loro di vedere. Allo stesso modo, chi conosce il vostro nome utente o ID utente può accedere alle informazioni su di voi mediante le API di Facebook, come ad esempio l'API grafica. In particolare, può accedere alle vostre informazioni pubbliche, nonché alla vostra fascia di età, la lingua in cui usate il sito e il Paese in cui vivete. Se volete vedere le informazioni disponibili su di voi mediante la sua API grafica, vi basterà digitare
https://graph.facebook.com/[ID utente o nome utente]?metadata=1 nel browser.

1 commento: