sabato 12 maggio 2012

Video invisibili e foto indecenti all'insaputa su Facebook: cosa c'è di vero


Su Facebook continua a girare il messaggio bufala che avviserebbe dei filmati pornografici pubblicati all'insaputa dell'utente sulla propria bacheca. Il testo del post viene periodicamente modificato e ricondiviso per creare sempre allarmismo tra gli utenti che non si sono imbattuti nei vecchi post. In particolare, da qualche mese gira il seguente messaggio: 

"ATTENZIONE ! Vi informo che qualche figlio di buona donna stà pubblicando video invisibili e foto indecenti per le famiglie, sui profili senza che voi lo sappiate. Il padrone della bacheca non lo vede, ma gli altri si!!! Compare come se fosse una pubblicazione originale, addirittura viene aggiunto un commento. Per favore se per caso accade sulla mia bacheca o se vi arriva qualcosa del genere da parte mia, cancellatelo!! L'amicizia e il rispetto verso voi per me significa molto!!! CONDIVIDETE sulla vostra bacheca, avvisate i vostri amici così evitiamo problemi e questioni offensive, grazie! Fatelo girare GRAZIE".


In effetti nessuno può pubblicare contenuti sulla bacheca di un utente senza che questo se ne possa accorgere (si riceverebbe comunque una notifica da parte di Facebook). Eppure un sistema ci sarebbe, o meglio è sempre l'utente ad innescare l'azione ma senza averne consapevolezza. 

Un nostro lettore ci ha infatti segnalato un particolare scam che abbiamo analizzato e che in effetti permette la pubblicazione di contenuti "bollenti" a nome dell'utente. La truffa inizia con un post condiviso sulla bacheca d'un amico caduto nella truffa e che recita testualmente: "Guardate cosa sta per succedere a questa ragazza super sexy al mare! incredibile! [LINK] Non anticipo niente! Non si può riassumere! Va visto per forza!"


Se clicchiamo sul link veniamo rimandati ad una pagina esterna al social network che ripropone il tema grafico di Facebook e la falsa anteprima video d'una ragazza, dove leggiamo: "sorprendente: guardate cosa ha fatto questa ragazza di Los Angeles in camera sua!"


Il contenuto verrà subito bloccato e si aprirà una ulteriore finestra pop-up dove verremo invitati a "raccomandare" e condividere il post sulla nostra bacheca.


In realtà nel momento in cui  si clicca sul pulsante "Recommend", il contenuto verrà AUTOMATICAMENTE condiviso sulla propria bacheca senza la necessità che l'utente debba intraprendere ulteriori azioni, come cliccare sul pulsante "Post to Facebook" o premere la combinazione dei pulsanti "Alt" + "F4".


Quando si clicca su un plug-in sociale come i pulsanti "Mi piace" o "Consiglia", questi diventano più scuri a indicare la nostra approvazione. Come spiega il Centro Assistenza del social network: "Su Facebook, verrà pubblicata una notizia nel Diario, che potrebbe essere visualizzata anche nel riquadro degli aggiornamenti e/o nella sezione Notizie, come se avessi cliccato su Mi piace su un contenuto all'interno di Facebook."


L'utente che non è a conoscenza di ciò (e sono in tanti) NON SI ACCORGERA' di aver condiviso il post sulla propria bacheca e ciò vale per qualsiasi contenuto che utilizza uno dei plug-in messi a disposizione da Facebook. L'unico requisito richiesto è di essere connesso a Facebook quando clicchiamo sul pulsante.


La pagina successiva sarà quella consueta dei sondaggi scam, che farà guadagnare una commissione per ogni clic da parte dell'utente andato a buon fine. Potrebbero aprirsi pagine di abbonamenti a suonerie per cellulari o pagine pubblicitarie con nomi simili ad aziende note. Inoltre potremmo essere anche invitati a scaricare dei file .EXE che potrebbero essere dannosi e contenere del malware.


Per rimuovere il vostro "Mi piace" dalla pagina scam andate sulla vostra bacheca, cercate il post in questione e cliccate su "Non mi piace più..."


Verificate inoltre le vostre iscrizioni a pagine sconosciute tramite l'apposito link del connessioni facebook.com/browse/other_connections_of. Riguardo ai plug-in sociali, in alcuni casi, quando clicchiamo sui pulsanti "Like" o "Consiglia" su un contenuto esterno a Facebook, queste connessioni funzionano come per i contenuti che ci piacciono su una Pagina Facebook. Vengono visualizzati sul nostro Diario, è possibile ricevere messaggi o aggiornamenti nella sezione Notizie e possiamo essere associato alla connessione nelle Pagine, negli annunci pubblicitari o negli stessi plug-in sociali. 

Per questo è possibile rimuovere un "Mi piace" dal vostro Registro attività privato oppure ritornando sulla pagina Web in cui avete cliccato su "Mi piace" e selezionare "Non mi piace più" cliccando sulla X (il pulsante cambierà colore e diventerà più chiaro). Il consiglio, come in tutti i casi simili, è quello di non cliccare su post alla cieca e di non scaricare file da siti sconosciuti.

1 commento: