sabato 1 ottobre 2011

Attenzione al nuovo Ticker di Facebook, insidia la privacy degli utenti


Nei mesi scorsi, Facebook ha testato diversi design per i profili che aggiungono un secondo news feed a destra sulla home page degli utenti, per le Top News in tempo reale. Nell'ultima interfaccia testata, Facebook ha rimosso la scheda più recente del news feed e l'ha sostituita con una riproduzione in tempo reale dell’attività che viene visualizzata nella parte superiore della barra laterale della Chat, il cosiddetto Ticker (in italiano telescrivente). 

Questo design risulta più familiare per gli utenti in quanto vengono visualizzati compleanni, eventi futuri, e gli annunci al posto di quello tradizionale a sinistra. Tuttavia, il progetto riduce la lista dei contatti per trovare gli amici con cui chattare, in tal modo bisogna effettuare lo scrolling dei contatti online. Se un utente sta partecipando ad un’attività, senza voler infastidire gli amici, il post di quell’attività starà nel Ticker, dunque sarà separato dagli aggiornamenti di stato che saranno nel NewsFeed.


Si tratta d'un sistema molto simile a quello adottato da Twitter sul suo sito. Gli utenti possono così aggiungere l’attività di un’applicazione al Ticker senza passare da una finestra di dialogo. Gli utenti, inoltre, possono controllare le attività degli amici per scoprire nuova musica, giochi e app. In tempo reale, il Ticker condivide informazioni sui giochi che l'utente sta usando, su chi sta leggendo cosa, ecc. (a secondo dell'app utilizzata). 

Ma la possibilità di seguire in tempo reale gli aggiornamenti dei propri amici comporta anche la possibilità di accedere ai contenuti pubblicati da utenti "sconosciuti", che sono a loro volta presenti tra i contatti degli amici, dando così modo di "ascoltare" lo scambio di informazioni di terzi pubblicate dal Ticker. La novità di Facebook aumenta quindi la possibilità di interazione e la diffusione dei contenuti pubblicati in tempo reale dagli utenti, ma aprono la strada a nuovi problemi sulla privacy che potrebbero portare a far leggere a utenti sconosciuti pensieri o asserzioni che dovrebbero invece rimanere private o, per lo meno, condivise con un gruppo ben determinato di persone.

Anche se la maggior parte dei comandi sulla privacy sono in linea, proprio accanto ai contenuti che pubblicate, in modo da poter scegliere il pubblico giusto ogni volta che condividete qualcosa di nuovo o cambiate idea sugli elementi che avete condiviso in passato, è bene rivedere la condivisione su Facebook (http://www.facebook.com/about/sharing/), impostando adeguatamente la propria privacy. Per far ciò collegatevi alla vostra pagina delle Impostazioni sulla Privacy. Qui potete scegliere chi può vedere i vostri aggiornamenti di stato, foto e informazioni del profilo usando lo strumento di selezione del pubblico, nel momento in cui condividete o in un secondo momento.


Sottolineamo, che non è cambiato nulla riguardo a chi può vedere ciò che avete già pubblicato, e se qualcuno non poteva vedere un post in passato, non potrà vederlo neanche ora (http://www.facebook.com/about/details/). Se non ricordate con chi avete condiviso un contenuto o cambiate idea sulle persone con cui volete condividere un post, potete controllare immediatamente il pubblico selezionato grazie ai controlli visualizzati accanto al post stesso. Controllate l'icona che indica il pubblico che hai scelto:
  • Pubblica (Pubblico massimo per gli adulti)
  • Amici di amici (Pubblico massimo per i minorenni)
  • Amici (+ amici di tutti gli utenti taggati)
  • Solo io
  • Personalizzata (Include gruppi specifici, liste di amici o persone che avete specificato di volere includere o escludere)

Lo strumento di selezione del pubblico si trova accanto a ogni post che scrivete e non su una pagina di impostazioni separata. Lo strumento memorizza il pubblico con cui avete condiviso il post l'ultima volta che avete pubblicato qualcosa e utilizza lo stesso pubblico alla successiva condivisione, a meno che voi non lo cambiate. Potete tornare indietro e modificare i destinatari per qualsiasi vostro post cliccando sul menu a discesa per visualizzare le opzioni. 

Maggiori informazioni sulle opzioni di definizione del pubblico sono disponibili qui. Come Facebook fà notare, il termine Tutti è cambiato in Pubblica per chiarire ulteriormente con chi condividete le informazioni quando selezioniate questo tipo di destinatari. L'impostazione prevede comunque che chiunque navighi in Internet possa vedere tali contenuti e che tutti i vostri post vecchi e visibili a tutti siano ancora visibili alla stessa categoria di destinatari.


A breve sarà possibile usufruire delle nuove caratteristiche che verranno applicate ai profili degli utenti. Entro qualche giorno sarà possibile infatti utilizzare Timeline (http://www.facebook.com/about/timeline), un sistema di visualizzazione del profilo che permette di impostare le proprie informazioni e contenuti in maniera personale, seguendo una "linea temporale" e mostrando tutto ciò che si ritiene più importante. Timeline è una sorta di Time Machine della propria vita. Per navigare in anni specifici, il sistema di navigazione di Timeline permette, sulla destra, di scegliere l’anno e per ogni anno mostra i post più importanti. 

E’ possibile controllare più approfonditamente la propria timeline, anche eliminando oggetti o aggiungendone di nuovi. Tali modifiche però, hanno già generato numerose proteste, per l'ampliamento delle informazioni personali degli utenti disponibili in Rete. Si può passare al nuovo profilo Timeline sin d'adesso (per i profili aggiornati all'ultima versione disponibile) ma non è previsto, al momento, un ritorno alla vecchia versione del profilo.

Nessun commento:

Posta un commento