martedì 5 luglio 2011

Grande campagna di spam prende di mira il nuovo Google Plus


L'arrivo di Google+ ha generato grande fermento tra gli utenti web, subito proiettati nella nuova dimensione della piattaforma "a inviti". Questa strategia, che ha contribuito al successo di Gmail e al fallimento di Wave, ha alimentato l’ennesima caccia sul web a un "biglietto" per entrare. Lo stesso motore di ricerca ha prima aperto l’accesso a nuove persone, salvo bloccare tutto dopo poche ore a causa di un numero di domande enorme. In queste ore le persone invitate vengono quindi accolte solo in parte sul sito, generando ancora più curiosità tra coloro che restano fuori. Gli spammer hanno colto la palla al balzo e, dopo aver preparato appositi falsi avvisi, con grafica e intestazione simili a quelli reali, li hanno inviati a pioggia ad un numero imprecisato di utenti. I messaggi sono simili alle e-mail reali che gli utenti possono ricevere da amici che sono già membri di Google +, ma in realtà puntano a siti di farmacie online.


Chi si è visto recapitare il falso invito - apparentemente simile a quelli originali - ha finito per scoprire che il link contenuto nella mail non portava, come annunciato ingannevolmente, sulla piattaforma Google Plus ma a un sito di una farmacia online in cui vengono presentate incredibili offerte a tempo determinato per l’acquisto di Viagra, Cialis e prodotti simili.


Secondo gli esperti di Sophos "gli spammer sperano senza dubbio che le mail diventino irresistibili per tante persone desiderose di vedere il nuovo social network di Google, anche se sarà un mistero il numero di utenti che  saranno tentati di acquistare i farmaci online". Gli spammer hanno quindi deciso di puntare sull’euforia del momento per raggiungere i loro loschi obiettivi, approfittando del fatto che la grande curiosità delle persone possa in qualche modo far abbassare il livello di guardia, così da cliccare incautamente su un’email così invitante e cadere nella trappola preparata per l’occasione. Prestate dunque attenzione alle e-mail che potreste ricevere. Nel confronto Google+ contro Facebook, Google+ sembra avere una marcia in più sotto il profilo della tutela della riservatezza, ma anche delle funzioni. Gli utenti di Gmail hanno accesso instantaneo e Google+ integra le applicazioni dell’ecosistema Google come Docs, Gmail, Google Chat, Places e YouTube, rendendo all’improvviso Facebook povero di funzionalità.

Nessun commento:

Posta un commento