domenica 24 luglio 2011

Applicazione scam: video shock della morte di Amy Winehouse


Come molti sapranno, la cantante Amy Winehouse è stata trovata morta ieri pomeriggio nella sua casa di Londra. Ancora non sono certe le cause della morte ed i truffatori, com'è accaduto in varie occasioni in passato, non hanno perso tempo a sfruttare la notizia mediatica di cronaca, per diffondere il loro spam su Facebook. In particolare, un'applicazione su Facebook intitolata "amy winehouse shocking video" che come dice lo stesso titolo, mostrebbe un presunto "video scioccante" del corpo della giovane cantante mentre viene trovata morta nella sua casa di Camden.


Se diamo il consenso all'applicazione, questa potrà accedere alle nostre informazioni quali: nome, immagine del profilo, sesso, reti, ID utente, lista degli amici e potrà pubblicare messaggi di stato, note, foto e video sulla nostra bacheca, nonchè accedere ai nostri dati in qualsiasi momento. Verremo dunque rimandati ad una pagina esterna al social network e nel frattempo l'applicazione condividerà il post spam sulla nostra bacheca,in modo da essere visibile a tutti i nostri contatti.


Se clicchiamo sul falso player video che troviamo nella pagina, verremo rimandati al sito di YouTube dove risiede un video: in realtà si tratta d'un fermo immagine che riprende un corpo disteso che non ha nulla a che fare col decesso della giovane cantante inglese. Se siete caduti nella trappola rimuovete l'applicazione spam dal vostro profilo, collegandovi alla pagina delle Impostazioni sulla privacy e successivamente andando su Applicazioni e siti Web




Oltre a ciò è stata segnalata la presenza di altri post spam che mostrerebbero, a loro dire, un "video trapelato" poche ore prima della morte della cantante. Il messaggio che leggiamo sul post spam recita testualmente: "Leaked Video!! Amy Winehouse On Crack hours before death [LINK] Amy Winehouse getting high on crack just hoursbefore she dies" (Video trapelato! Amy Winehouse On Crack poche ore prima della morte [LINK] Amy Winehouse si sballa di crack poche ore prima di morire)


Secondo le voci raccolte dai media, la cantante avrebbe acquistato venerdì sera un cocktail di droghe pesanti ed era depressa per la rottura di uno stretto rapporto. Ma per i truffatori è già una certezza, come possiamo leggere dal post. Se clicchiamo sul link incluso, verremo rimandati alla solita pagina dei sondaggi, che se completeremo ci permetterà di vedere il presunto video.


In realtà non vedremo alcun video ma in compenso avremo fatto guadagnare una commissione per ogni sondaggio effettuato. Se siete caduti nella trappola rimuovete il post dalla vostra bacheca contrassegnandolo come SPAM. Come al solito vi consigliamo di riflettere prima di cliccare su un post esterno al social network che promette "video imperdibili o scioccanti". Dietro possono celarsi truffe molto consistenti e a volte anche il rischio di scaricare malware. La miglior protezione siamo noi, adottando le dovute cautele come nella realtà e ricordate che nessun sistema di protezione software potrà mai essere un sostituito del nostro buon senso.

Nessun commento:

Posta un commento