venerdì 1 aprile 2011

Bufala inserzioni sociali: attento Facebook usa le tue foto! Nei prossimi giorni


Quotidianamente vengono "spacciate" nuove notizie su Facebook che sono semplicemente delle bufale. Queste si basano sullo stimolo del vantaggio e della preoccupazione, presentano infatti segnalazioni a cui gli utenti non restano indifferenti e sfruttano l’ingenuità dei molti per recuperare il maggior numero di contatti possibili.

Gli scopi di chi crea queste pagine o gruppi, o semplicemente delle note sono molteplici: si va dal semplice recupero del maggior numero di iscritti per gioco o incrementare il numero di utenti, per vantarsi con amici e conoscenti e creare allarmismo ingiustificato, o per ignoranza.

Nei casi più gravi si arriva al vero e proprio furto dei dati per la rivendita a terzi, l’invio di spam, l’invio di messaggi indesiderati o l’uso dei contatti per ottenere vantaggi economici quali il cliccare su pubblicità inserite o collegamenti a siti che fanno guadagnare il creatore di queste pagine e gruppi. E una nuova bufala si sta diffondendo in queste ore sul social network e recita letteramente così:
"ATTENTO! Nei prossimi giorni Facebook inizierà a utilizzare le tue foto personali che potranno apparire in pubblicità sulle pagine dei tuoi contatti. Questo utillizzo è legale e menzionato nelle condizioni di adesione. Ti ricordiamo che tutto cio' che viene pubblicato sul sito di Facebook diventa proprietà di Facebook. Per evitare che le tue foto personali vengano utilizzate daFacebook, vai su "Account", "Impostazioni Account" scheda "inserzioni di Facebook" e seleziona 'nessuno" alla domanda "Le inserzioni sulle pagine della piattaforma possono mostrare le mie informazioni" clicca su "salva modifiche" e sei a posto. PS : Condividi!"


Questa eclatante "scoperta" è semplicemente una bufala creata ad hoc per distribuire panico tra gli utenti di Facebook. E sono in tanti ad esservi caduti, e come al solito ad essere presi in giro, come evidenza questo screen shot di una nota Pagina su Facebook che conta oltre 40.000 fan.


Secondo le istruzioni contenute nel post, bisogna collegarsi a questa pagina su Facebook e selezionare 'nessuno" alla domanda "Le inserzioni sulle pagine della piattaforma possono mostrare le mie informazioni". In realtà, l'operazione che viene indicata si riferisce a Sponsored Stories (notizie sponsorizzate), un nuovo formato di annunci che trasforma le azioni degli amici in contenuti promossi.

Le notizie sponsorizzate sono notizie pubblicate dai vostri amici nella vostra sezione Notizie e vengono visualizzare nella colonna a destra delle pagine di Facebook. I tipi di notizie che possono essere mostrate includono:

"Mi piace" su Pagine, interazioni con applicazioni, registrazioni in luoghi e post pubblicati su Pagine. Ma le foto che verranno utilizzate saranno visualizzate solo dai vostri amici, dunque non vediamo cosa ci possa essere di così tanto "pericoloso" nel mostrare cosa "piace" a voi. Che Facebook conservi i dati del vostro profilo (incluse le foto), ciò accade a prescindere dalle notizie sponsorizzate.


In ogni caso la pagina in questione è disponibile a questo indirizzo e la privacy delle "inserzioni sociali" è impostata di default su "solo amici" (l'altra disponibile è "nessuno"). A tal proposito, riguardo le "inserzioni mostrate a terzi" (dunque non quelle a cui fà riferimento il post bufala), Facebook tiene a precisare che
"Al contrario delle voci che circolano, Facebook non trasmette le tue informazioni personali (compresi nome, immagine del profilo e foto) agli inserzionisti. Facebook non consente alle applicazioni di terzi e alle reti pubblicitarie di usare il tuo nome o la tua immagine nelle inserzioni. Se lo dovessimo consentire in futuro, sarai tu a indicare quali delle tue informazioni potranno essere usate scegliendo un'impostazione specifica. È possibile che tu veda il contesto sociale sui siti Web di terze parti (anche nelle inserzioni in essi presenti) tramite i plug-in sociali di Facebook. Nonostante i plug-in sociali consentano di vivere un'esperienza personalizzata sui siti esterni, Facebook non condivide le tue informazioni con i siti che li contengono."
Qualsiasi cosa che compare su Facebook dovrebbe essere interessante e personalizzata per voi, comprese le inserzioni. Le inserzioni sociali associano il messaggio personalizzato di un inserzionista alle azioni eseguite dai vostri amici, ad esempio quando cliccano su "Mi piace" su una Pagina.

Questa esperienza personalizzata vi offre la libertà di dire ai vostri amici cosa vi piace e di vedere cosa piace a loro. Dunque, prima di cadere in queste "trappole" (create in buona o cattiva fede) e partecipare alla loro diffusione, documentatevi facendo una ricerca sul Web, o rivolgetevi a qualcuno di competenza...e, naturalmente vi invitiamo a condividere il nostro post.

2 commenti: