mercoledì 23 marzo 2011

Firefox 4: velocità, sicurezza e interfaccia più personalizzabile


Firefox 4.0 è da oggi disponibile in versione finale, anche in italiano. A poche ore dal suo lancio, la nuova "major release" del browser opensource porta con sé numerose novità. La quarta versione di Firefox è, innanzi tutto, più veloce: in un web nel quale i siti si fanno sempre più complessi tanto da diventare vere e proprie applicazioni, la rapidità nel caricamento delle pagine e, soprattutto, nell'esecuzione di codice JavaScript è diventato un aspetto cruciale. Gli sviluppatori di Mozilla, inoltre, assicurano di aver lavorato molto sull'ottimizzazione dell'utilizzo della memoria introducendo anche un ciclo (XPCOM) in grado di liberare frequentemente la RAM che resta inutilizzata: lo scopo è quello di mettersi alle spalle i cosiddetti "memory leaks" che hanno contraddistinto le precedenti release del browser. Il motore di rendering di Firefox 4.0 si arricchisce di un nuovo profilo grafico in grado di rendere più definiti e brillanti i colori delle foto digitali pubblicate online. Diversamente dalla nona release del browser Microsoft, che non è compatibile con Windows XP, Firefox 4.0 supporta - almeno in modo parziale - l'accelerazione hardware anche su tale sistema operativo. Il supporto dell'accelerazione hardware su Windows XP viene reso possibile grazie all'utilizzo delle API Direct3D piuttosto che sulle librerie più recenti integrate soltanto su Windows Vista e Windows 7. Per verificare l'effettiva attivazione dell'accelerazione hardware, è sufficiente digitare about:support nella barra degli indirizzi di Firefox 4, portarsi quasi in calce alla pagina - in corrispondenza della sezione "Grafica" - e verificare quanto riportato accanto alle voci Direct2D attivo, DirectWrite attivo, Rendering WebGL e Finestre con accelerazione GPU. Tra le novità più appariscenti di Firefox 4.0 c'è sicuramente "Panorama": per accedervi, è sufficiente fare riferimento al comando Gruppi di schede (menù a tendina alla destra delle schede aperte) oppure premere la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+E. L'interfaccia proposta da Firefox 4 è stata comunque completamente rivista rispetto al passato: cambiamenti così radicali non si erano mai registrati prima nel browser opensource se non nelle sue primissime versioni.


In Firefox 4, le schede di navigazione sono state spostate nella parte più alta della finestra e ricordano da vicino l'impostazione di Google Chrome. Per ripristinare la vecchia impostazione, è sufficiente cliccare sulla freccia a destra della barra degli URL con il tasto destro del mouse e deselezionare l'opzione Visualizza le schede in alto. Firefox 4 fa definitivamente propria la funzionalità Firefox Sync precedentemente nota con il nome di Weave. Si tratta di un innovativo strumento per la gestione e la sincronizzazione tra più sistemi dell'elenco dei siti web preferiti, delle password, della "cronologia", delle schede aperte ed altro ancora. Firefox Sync è configurabile accedendo alla finestra delle opzioni del programma. Il gestore dei componenti aggiuntivi è stato rinnovato per permettere agli utenti di Firefox 4.0 di cercare e installare componenti addizionali in grado di ampliare le funzionalità del browser direttamente da Firefox. Firefox 4 amplia il supporto per numerose specifiche di Html 5 includendo non solo le principali caratteristiche di base della nuova versione del linguaggio di markup ma anche gli elementi per la creazione di elementi grafici senza l'uso di plugin di terze parti, molte delle specifiche di CSS3, le API audio e video, il formato WebM di Google accanto ad Ogg. L'ultima versione di Firefox migliorare le sue abilità nell'individuazione dei siti web potenzialmente pericolosi o comunque di quelle pagine che mettono in atto attacchi phishing. Il prodotto di Mozilla si interfaccia infatti con il servizio Google Safe Browsing, implementato anche in Google Chrome. Quello che però manca a Firefox 4.0 è l'utilizzo di un meccanismo di sandboxing capace di rilevare operazioni dannose messe in atto dai componenti presenti nelle pagine web nocive. Avviando la procedura d'installazione di Firefox 4, questa è in grado di rilevare la presenza di eventuali precedenti versioni del prodotto che dovessero essere presenti sul sistema in uso. Cliccando sul pulsante "Aggiorna" la precedente installazione di Firefox sarà automaticamente adeguata all'ultima versione importando nuovamente segnalibri, cronologia ed elenchi di password dell'utente. Il download diretto del programma si può effettuare da questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento