lunedì 28 febbraio 2011

Facebook rende più semplice il testo delle politiche sulla privacy


Dopo aver ricevuto numerose lamentele e suggerimenti Facebook ha deciso di modificare in senso più user-friendly le policy sulla privacy. Non è cambiato nulla nella sostanza, ma le linee guida che descrivono la politica sulla privacy del social network sono state riscritte con una forma diversa, più semplice da leggere e comprendere. Facebook ha rilasciato una lunga risposta al piano della Federal Trade Commission (Commissione Federale del commercio - FTC) per proteggere la privacy on-line, delineando a lungo termine la filosofia sociale di Rete e sulla questione dei suoi progetti futuri.
Nella sua risposta, Facebook ha ammesso che il governo dovrebbe svolgere un ruolo nel proteggere le informazioni degli utenti sul Web, ma ha sostenuto che alle aziende on-line dovrebbe essere consentito una certa libertà di regolare le proprie piattaforme, per il bene dell'innovazione. Mentre il social network ha convenuto che è importante per le aziende essere più trasparenti circa le loro politiche sulla privacy, ha sottolineato che la FTC deve anche considerare l'approccio alla continua evoluzione dei consumatori verso la privacy digitale.


Nel commento Michael Richter, Chief Privacy di Facebook ha sottolineato che il successo della sua azienda dipende in ultima analisi, dalla qualità dei suoi meccanismi di protezione degli utenti. "Per Facebook - come molti altri fornitori di servizi online - ottenere questo equilibrio è proprio una questione di sopravvivenza", scriveva Richter. "Se Facebook non riesce a proteggere la privacy dei suoi utenti in modo adeguato, gli utenti perderanno la fiducia in Facebook e smetteranno di usare il servizio." 

Naturalmente, l'approccio del social network alla privacy è stato accolto con rabbia e proteste pubbliche in numerose occasioni. Ma Facebook ha sostenuto che le sue controversie passate solo sottolineano la volontà dell'azienda di adeguare la politica in risposta al feedback degli utenti. Tale flessibilità, Facebook ha affermato, dimostra che "gli sforzi del settore privato sono particolarmente adatti per risolvere i problemi della privacy su Internet". 

"Gli sforzi di Facebook nell'impegno con i propri utenti sulle modifiche alla propria politica sulla privacy o le pratiche di condivisione delle informazioni sono praticamente senza eguali nel settore", l'azienda ha continuato. "Siamo l'unico importante fornitore di servizi online che consente agli utenti di votare le modifiche se i commenti raggiungono una soglia pre-impostata. Il tempo e ancora, Facebook si è dimostrato in grado di correggere la rotta in risposta al feedback degli utenti e, continuando così a costruire fiducia".


Cosa è cambiato nel testo?
Facebook ha cercato di non cambiare la sostanza della politica ma, nel suo sforzo di semplificare, ha aggiunto alcune nuove cose che erano in altre sezioni del sito (come il suo Help Center) e ha reso più semplice altre cose. Ad esempio, per aiutare a capire meglio le sue politiche fornisce una ancora più approfondita e una consolidata spiegazione delle:
  • Informazioni ricevute. Facebook fornisce molto più dettagli rispetto alle categorie delle informazioni ricevute e come vengono utilizzate e quali dati vengono condivisi da tutti.
  • Informazioni utilizzate. Facebook descrive come può usare i vostri dati per migliorare nel tempo la vostra esperienza su Facebook. Ciò include l'uso dei vostri dati per indirizzare gli annunci a voi e fare diversi tipi di suggerimenti a voi e ai vostri amici.
  • Pubblicità. In generale viene fornito un maggiore dettaglio su come gli inserzionisti possono indirizzare gli annunci a voi e fornire esempi di pubblicità interattiva mirata.
  • Tagging. Vi spieghiamo il tagging e come si può rimuovere il tag, compresi i tag che raccontate nel vostro profilo.
  • Nome utente / ID utente. Facebook spiegs che cosa sono il nome utente e ID utente e quale significato hanno per voi.
  • Graph API. Facebook vi spiegha quali sono le informazioni su di voi accessibili tramite le loro API, tra cui l'API grafico.
  • Personalizzazione immediata. Facebook fornisce ancora un maggiore dettaglio su come funziona la personalizzazione immediata e mette bene in chiaro come controllare la vostra esperienza.
  • Social Plugins. Facebook spiega il plugin sociale in dettaglio, comprese le informazioni che può ricevere su di voi da e con i plugin sociali.
  • Pagine. Facebook descrive le pagine, e che le informazioni pubblicate sulle pagine sono informazioni accessibili a tutti e che il proprietario della pagina può inserire iFrame sulla propria pagina.
  • Le richieste di accesso. Facebook ricorda che le persone che possono accedere ai propri dati tramite strumenti self-service e che li informano sulle richieste di accesso.
Questi principi sono basati sui feedback che Facebook ha ricevuto da migliaia di persone e dalle loro conversazioni in corso con gli esperti di privacy, i responsabili politici e i regolatori di tutto il mondo. Così oggi, FAcebook vi sta fornendo uno sguardo al suo primo tentativo su quello che una politica di privacy scritta per voi potrebbe apparire. Potete controllare ciò che condividete al di fuori a questa pagina

E' importante notare che questo progetto è anche al di fuori del suo processo regolare di notifiche e commenti. Perché Facebook sta affrontando una sfida che conta così per molte persone e lo fà in un modo che è diverso da quello che ha fatto prima. Infine, ha cercato di non cambiare la sostanza della politica ma, nel suo sforzo di semplificare, ha aggiunto alcune nuove cose che erano in altre sezioni del sito (come il suo centro assistenza) e hanno reso alcuni altri concetti più chiari.


Potete vedere alcune immagini di confronto a questa pagina e una panoramica dei concetti a quest'altra. Facebook conclude che c'è ancora molto lavoro da fare, e desidera i vostri commenti per comunicargli se si trova sulla strada giusta e come potrebbe fare ancora meglio. Facebook prega di lasciare le vostre domande e suggerimenti nel campo dei commenti sotto la nota della sua pagina Facebook Site Governance. Facebook spera che vi piaccia questo approccio. E se lo farete, prenderà in considerazione le ulteriori modifiche della sua privacy policy ufficiale. Facebook è stato premiato da TRUSTe Privacy Seal. Questo significa che le sue politiche e practiche sono state rivedute da TRUSTe per la conformità con i loro requisiti del programma. Se avete domande o reclami riguardo alla politica sulla privacy o pratiche del social network, potete contattare Facebook via e-mail tramite questa pagina di aiuto. Se non siete soddisfatti della sua risposta è possibile contattare TRUSTe.

2 commenti: