venerdì 18 febbraio 2011

Facebook fà dietrofront e ripristina Like e Commenti per i post condivisi


Un aggiornamento della privacy di Facebook ha mandato in panico milioni di utenti del più famoso social network al mondo. Erano scomparsi infatti proprio quei pulsanti che servono ad interagire con i messaggi, i "post" degli amici. Milioni le proteste degli utenti che chiedevano a gran voce di poter commentare e dire la propria sulle pagine di Facebook. Molte le risposte di presunte soluzioni, che tuttavia sono risultate delle bufale. Ognuna di queste richiedeva, guarda caso, una modifica della privacy, che come risultato non faceva magicamente comparire i due "clic" sulla pagina, ma dava l'accesso ad estranei ai vostri contenuti personali.



Sono stati due giorni di caos quelli che hanno colpito Facebook. Un aggiornamento della privacy di Facebook ha mandato in panico milioni di utenti, infatti sono stati milioni gli utenti che si sono accorti che sotto ogni link erano spariti misteriosamente i tasti “Mi piace” e “Commenta”, ovvero proprio quelle attività che i milioni di utenti usano per interagire all'interno del social network di Mark Zuckerberg. Gli utenti così non hanno esitato a riempire le pagine di Facebook con migliaia e migliaia di link e pagine di protesta per chiedere agli sviluppatori di rimettere le cose a posto come prima.

Essere su un social network che non permette di commentare o apprezzare i link ma solamente condividerli è un social network che perde la sua natura, diventando "morto" e poco coinvolgente. Molti avevano proposto fantomatici metodi per riattivare le funzionalità, ma tutti si sono rivelati bufale o truffe, perchè la modifica non riguardava alcuna impostazione sulla privacy, bensì il codice di programmazione della piattaforma.

Con questa nuova politica introdotta dagli sviluppatori di Facebook, si cercava di evitare di raggiungare un indice di gradimento altissimo della pagine ottenendo numerosi "mi piace" pubblicando, a distanza di tempo, sempre lo stesso contenuto. Ma da qualche ora sembra che la situazione sia tornata normale e i pulsanti “mi piace” e “commenta” sono stati ripristinati sotto ogni tipo di link condiviso dagli utenti. Ciò che appare strano è che invece i link condivisi durante i famosi due giorni di disattivazione sono ancora sprovvisti dei due pulsanti e presentano solo quello “condividi”.


Il mistero ed i dubbi restano, dato che non vi sono comunicazioni ufficiali dal social network. Per coloro che sono caduti nelle trappole di sedicenti "maghi", consigliamo di rimuovervi dalle pagine che propongono metodi per la riattivazione delle funzionalità. Inoltre, chi ha seguito le istruzioni per modificare le impostazioni sulla privacy dei vostri post, consigliamo vivamente di riportarle alle considizioni precedenti, a tutela della vostra privacy.

Uno dei metodi proposti era quello di Accedere con il proprio account su Facebook / Cliccare su “Account” in alto a destra / Cliccare adesso su “Impostazioni della Privacy“ / All’interno della pagina che si aprirà, bisognerà cliccare su “Personalizza impostazioni“ / Scorrere la pagina sino a quando non spunterà l’opzione “Possibilità di commentare i post (Inclusi gli aggiornamenti di stato, i post sulla bacheca e le foto)” / Cambiare l’opzione selezionando “Tutti“ / Salvare e chiudere. Dunque effettuando lo stesso passaggio selezionate l'opzione su “Solo Amici“.

Come sempre il consiglio è quello di diffidare dalle pagine che promettono soluzioni dopo la condivisione su Facebook o il "Mi piace" alla pagina. Inoltre, alcune pagine attraverso Javascript, possono "rubare" le pagine di cui siete aministratori, e anche se potrebbe sembrare uno scherzo, non lo è. Facebook infatti da un po’ di tempo a questa parte soffre di una grave falla che permette a chiunque di diventare amministratore di qualsiasi pagina attraverso un procedimento che si attiva nel momento in cui un ignaro utente effettua un click all’interno di un link ben “programmato”. Dunque attenzione a ciò che vi viene proposto dentro e fuori il social network.

5 commenti: