domenica 12 dicembre 2010

Truffatori e spammer in azione sotto Natale, i consigli per difendersi


Il Natale è ormai alle porte e la corsa al regalo è nella sua fase calda. Un numero sempre crescente di consumatori preferisce evitare le file alla cassa e decide di fare acquisti sul web, utilizzando i siti di compravendita online o i siti ufficiali delle grandi aziende che hanno già predisposto questa modalità di vendita. I cybercriminali stanno traendo vantaggio da questa situazione, approfittandone per rubare dati delle carte di credito sfruttando attacchi di phishing.

Comprare regali di Natale sta diventando ormai sempre più popolare. Si tratta, infatti, di un modo veloce, conveniente e privo di stress per acquistare quello che si vuole per familiari ed amici. Secondo BITKOM, ad esempio, l’associazione tedesca delle industrie IT, ben 22 milioni di tedeschi faranno acquisti online per questo Natale. Il commercio elettronico sta, inoltre, prendendo piede anche in Italia, dove il mercato sta registrando un trend in continua crescita con previsioni di fatturato per il 2010 di ben 6,5 miliardi di euro (+15%) secondo quanto riportato dal nono Osservatorio Netcomm-School of Management del Politecnico di Milano. 

I cybercriminali stanno traendo vantaggio da questa situazione, approfittandone per rubare dati delle carte di credito sfruttando attacchi di phishing. Un altro stratagemma è quello di utilizzare falsi shop online per truffare gli utenti. Si tratta di due tipi fondamentali di truffa: la frode d’acquisto ed il furto d’identità (detto anche phishing). Il primo caso riguarda l’acquisto di un bene che poi non viene mai ricevuto dall’acquirente (ed è il raggiro più diffuso). Il secondo caso riguarda il furto di dati sensibili, in particolar modo dei codici segreti delle carte utilizzate per le transazioni. 

Bisogna fare attenzione - dice Tommaso Di Buono a Vivere in Armonia, responsabile dell’Adiconsum di Milano - perché internet è un ottimo strumento, ma può essere insidioso. È importante accedere a siti conosciuti ed affidabili e, quando si acquista, verificare bene le caratteristiche del prodotto”. Altro elemento da valutare, soprattutto se si accede attraverso link o banner (pubblicità presenti su altre pagine web), è l’esattezza dell’indirizzo o del nome del sito (esempio: “iBay” invece del corretto “eBay”). G Data ritiene che questo tipo di frode aumenterà esponenzialmente sotto Natale e fornisce una serie di utili consigli per fare acquisti in totale sicurezza.
  1. Utilizzare una soluzione completa per la sicurezza informatica che sia sempre ag-giornata e dotata di virus scanner, firewall, filtro antispam e protezione in tempo reale.
  2. Mantenere sempre aggiornati ogni software e il sistema operativo.
  3. Fate attenzione ai negozi online dove si vuole acquistare. Leggete bene termini generali e condizioni, le informazioni legali e di contatto e, se necessario, controllate in Internt se il negozio è ritenuto sicuro ed affidabile. Verificate, inoltre, che tutti i costi postali e/o aggiuntivi siano indicati chiaramente.
  4. Non fate acquisti da Pc pubblici. Questi computer spesso non sono adeguatamente protetti. Evitate anche connessioni wi-fi pubbliche e poco sicure dal momento che i cyber criminali possono essere in grado di utilizzarle per leggere il vostro traffico di dati.
  5. Controllate le impostazioni di sicurezza del vostro browser. L’importante è verificare sempre che sia presente il simbolo del lucchetto, il suffisso “https” nella barra dell’indirizzo, lo sfondo verde nella barra dell’indirizzo e che il dominio principale corretto sia indicato
"Riteniamo che durante il periodo pre-natalizio, i cyber criminali saranno molto più attivi nella caccia di utenti sprovveduti”, ha dichiarato Ralf Benzmüller, esperto di sicurezza e Head of G Data SecurityLabs. "I truffatori utilizzano mail di spam con prodotti falsi e prezzi oltremodo vantaggiosi per indirizzare gli utenti su certi shop online che, spesso e volentieri, sono infettati da malware. In questo modo, per esempio, i criminali riescono ad ottenere dati delle carte di credito che poi possono essere venduti al mercato nero nei forum underground. Per questo raccomandiamo a tutti di utilizzare una soluzione di sicurezza completa per proteggere in maniera efficace il proprio Pc da ogni rischio”. 

Per evitare il furto di identità, altra regola molto importante è quella di custodire i dati sensibili, utilizzare password diverse, evitare transazioni in siti di dubbia provenienza o con utenti anonimi, controllare il proprio conto corrente o la propria carta di credito nei giorni successivi all’acquisto sul web. Controllando quotidianamente, sarà più facile accorgersi di anomalie o truffe. In questo caso ci si dovrà e potrà rivolgere immediatamente alla propria banca ed alla polizia postale. 

Al di là delle regole e delle precauzioni, che possono limitare i danni ma che non assicurano una totale immunità (le tecniche di truffa sul web sono sempre più affinate), l’elemento più importante rimane sempre il buon senso. Quindi se proprio volete acquistare on-line i vostri regali di Natale, fate attenzione a tutti gli elementi che vanno valutati quando si compra qualcosa, soprattutto se acquistate prodotti di medio valore, visto che è proprio negli acquisti di beni di fascia compresa tra 500 e 3000 euro (soprattutto nel settore hi-tech) che si nascondono le maggiori fregature.

Nessun commento:

Posta un commento