martedì 9 novembre 2010

Attenzione ai falsi profili su Facebook che promuovono siti per adulti


Facebook non è solo un bel luogo dove fare nuove conoscenze, ma anche una mecca per burloni e speculatori, che creano sul social network dei profili personali falsi per prendere in giro coloro che non hanno ancora molta dimestichezza con i profili fake sul social network e promuovere i loro siti web con contenuti per adulti.

Il primo è stato MySpace, che già tre anni fa raccoglieva falsi account legati a siti per adulti, con donne avvenenti che spammavano lo loro richiedeste d'amicizia. Ed ancora oggi è piuttosto labile il confine tra spammer professionisti - che creano un finto profilo solo per diffondere spam - e spammer improvvisati, semplici utenti che esagerano nel tentativo di promuovere qualcosa. 

E purtroppo stanno aumentando anche su Facebook le richieste di amicizia da profili caratterizzati da foto di ragazze ammiccanti. Il loro scopo è raggiungere le bacheche dei nuovi contatti per pubblicare inviti a siti stranieri per la raccolta di email, offrendo servizi di incontro a sfondo sessuale. In particolare sono stati individuati da recente dei profili che avevano l'identico aggiornament con un link leggermente diverso al fine di stabilire quali profili avessero il rendimento migliore. Il link consente di raggiungere una pagina di destinazione per meetlocals.com. 

E' abbastanza chiaro che questa è una campagna di marketing organizzata dalla società che gestisce il sito. Dato che tutti i profili sembrano aver avuto successo nell'attirare centinaia di amici, c'è una buona probabilità che questa campagna di marketing sta lavorando abbastanza bene. Qui di seguito è una ricerca di "qualcosa successa la notte scorsa". Questa forma di fake è attualmente quella più diffusa e paragonabile ai messaggi spam, che si ricevono ogni giorno: speculatori abusano di Facebook come piattaforma pubblicitaria ed inventano profili personali al femminile per inviare migliaia di link.


Ci sono ancora tonnellate di profili spamming come quelli in figura. Si tratta, in realtà, di contenuti digitali per adulti, che vanno dai servizi a contenuto erotico-pornografico via telefono, all'offerta dei canali satellitari, ai servizi Internet ai nuovi servizi mobili. Parliamo di un mercato florido, anche se in Italia l'industria non raggiunge le proporzioni che ha in altri Paesi. La sensazione di essere in una comunità ristretta è ciò che caratterizza il successo dei siti di relazioni sociali, ma come capita spesso, i vantaggi non sono immuni da pericoli. 

Ad esempio, alle volte un profilo di una “persona reale” potrebbe non essere del tutto accurato. Le falsità possibili possono variare notevolmente, da un'innocua bugia come ridursi l'età a cose più gravi come le pratiche ingannevoli adottate dai criminali informatici per rubare informazioni personali. Ricordate sempre: molti dei problemi di sicurezza hanno origine da un falso senso di sicurezza che può essere creato dai social network. Noi ci fidiamo degli amici, quindi consideriamo generalmente attendibile ciò che ci inviano. 

Ma la regola non sempre è applicabile in questo ambiente online. Quindi, prima di fare clic o di connettervi, assicuratevi di controllare chi c'è esattamente dall'altra parte. Nonostante le nuove implementazioni di sicurezza e limitazioni imposte da Facebook, consigliamo di non accettate tutte le richieste di amicizia, visitate la bacheca di chi vi contatta, controllate che non vi siano inviti a siti esterni (come quelli riportati in figura o simili), ed eventualmente bloccate l'utente che vi ha inviato la richiesta.

Nessun commento:

Posta un commento