domenica 5 settembre 2010

Sicurezza Facebook: una nuova funzione per bloccare ladri d'account


Facebook ha annunciato l'introduzione di una nuova funzionalità, che permetterà di eliminare gli intrusi che usano il nostro profilo su Facebook. Si tratta di una funzione che consente di monitorare quali computer o dispositivi mobili sono collegati al nostro profilo (ottenuta ovviamente tramite l’IP), e quindi bloccare quelli indesiderati. In base a tali dati - scrive Cnet - l’utente potrà quindi farsi un quadro completo di quando e da dove è stato usato il proprio profilo, riuscendo ad avere una panoramica circa le attività su Facebook al fine di individuare quelle lecite, cioè quelle compiute in prima persona, da quelle illecite perpetrate da chi non è autorizzato. 

In tal modo si dovrebbe evitare, o quantomeno minimizzare, il rischio dovuto ai tanti che, distrattamente, lasciano spesso attiva la sessione di navigazione a Facebook spuntando la voce “Resta collegato” al momento del login anche quando si accede da un computer di un amico, dall’ufficio o da qualsiasi macchina il cui uso è condiviso tra più persone. Il problema dello spam su facebook, è che sembra spesso provenire da fonti insospettabili. I cybercriminali convincono gli utenti a inserire la propria password e il proprio nome all'interno di falsi siti, con la classica tecnica del phishing, quindi usano quei dati per inviare pubblicità molesta o vere e proprie mail truffaldine alla rete di amici. Come ovvio, per la sua peculiarità, questa tecnica risulta particolarmente efficace.


A tal proposito sono stati creati programmi per per il furto di account e l'invio di spam e gli spammer sono anche particolarmente astuti nello sfruttare eventi e mode del momento. Proprio una settimana fa hanno invaso Facebook con false offerte di iPad gratuite, crackando gli account degli sventurati che ci hanno creduto. L'accesso al nuovo strumento di sicurezza non sarà immediato per tutti, ma sarà introdotto gradualmente, come avviene per tutte le altre modifiche apportate alla piattaforma. Prevedibilmente la nuova funzionalità investirà prima gli Stati Uniti e successivamente gli altri mercati, sebbene non siano state date indicazioni precise. 

Per verificarne la disponibilità - si legge su La Stampa - si potrà consultare la sezione "Impostazioni account", quindi individuare i pc connessi con le indicazioni del browser e del sistema operativo usato, e persino scoprire dove si trovano. Basterà un clic su un pulsante per tagliare fuori gli ospiti indesiderati. La nuova funzione di Facebook permetterà agli utenti di effettuare anche da remoto il logout su macchine usate occasionalmente, quali il pc di una università o di una biblioteca, o anche il portatile di un collega. In questo modo, anche i più distratti e fiduciosi potranno preservare i propri dati da occhi indiscreti e, potenzialmente, pericolosi. In caso si notino accessi illeciti dovuti ad uno dei casi precedentemente citati, l’utente potrà chiudere l’accesso da remoto, in modo da mettere al riparo il proprio profilo.

Nessun commento:

Posta un commento