sabato 11 settembre 2010

Sicurezza Facebook: consigli e funzionalità a protezione dell'account


L'enorme popolarità dei social network sta attirando l'interesse dei cyber criminali. Si tratta di un obiettivo che può dare risultati importanti visto l’elevato numero di iscritti. Le falle di sicurezza e le perdite di dati per cui varie piattaforme hanno attirato attenzione nel passato stanno rendendo le cose sempre più facili per i criminali. Dall’ultimo rapporto recentemente pubblicato dall’Enisa (l’Agenzia europea di sicurezza informatica) risulta che molti utenti sono ampiamente incoscienti dei rischi legati alla sicurezza, alla privacy e ad un abuso delle informazioni pubblicate on line.

Come utilizzare in maniera più sicura i social network?

Rik Ferguson Sr. Security Advisor di Trend Micro offre qualche suggerimento:
  • Valutate con attenzione le impostazioni di privacy e le policy di sicurezza dei siti di social network. Se non vi soddisfano, optate per altri siti.
  • Quando create il vostro profilo, scegliete sempre quali informazioni condividere o meno.
  • Se pubblicate commenti o condividete contenuti su profili di altre persone, tenete sempre presente che non sono comunicazioni private. Anche se avete sfruttato al meglio le impostazioni sulla privacy, ricordate che il vostro post può essere riutilizzato e condiviso di nuovo da altri utenti.
  • Se avete dimenticato la password, la maggior parte dei siti offre la possibilità di reimpostarla. Paradossalmente, questo rappresenta il modo più comune per violare un account. Se vi viene chiesto di fornire alcune risposte a questioni relative alla sicurezza, valutate sempre se solo possiede le informazioni per rispondere correttamente. Se esiste la possibilità di creare domande non-standard ma personalizzate, utilizzatela pure. Se invece siete costretti a rispondere a domande standard, come “qual è il nome del tuo cane?” ricordate che non è necessario dire sempre la verità.
  • Non utilizzare la stessa password per più siti. Potete creare password complesse con numeri, lettere maiuscole e minuscole, caratteri speciali come $%£. Per esempio, il carattere £ non viene riconosciuto da alcuni strumenti automatizzati che vengono usati per forzare le password, quindi è buona cosa utilizzarlo.
  • Se ricevete una richiesta di amicizia da qualcuno che non conoscete o pensate di non conoscere, inviategli un messaggio tramite posta privata prima di aggiungerlo alla vostra cerchia di amici.
  • Provate a suddividere i vostri amici in più gruppi: ciò vi permetterà di condividere con il gruppo desiderato alcuni contenuti specifici.
  • Limitate l’uso delle applicazioni o di servizi forniti da terzi.
  • Non cliccare qualsiasi link contenuto nei messaggi che vi vedete recapitare. Controllate sempre se è davvero un messaggio indirizzato a voi. Potrebbe essere un messaggio di phishing, inviato per infettare il vostro pc.


Come faccio ad aggiungere una domanda di sicurezza al mio account Facebook?

Disporre di una domanda di sicurezza è estremamemte utile per verificare la vostra proprietà, in caso di perdita dell'accesso all'account Facebook o all'indirizzo e-mail di accesso. Potete aggiungere una domanda di sicurezza al vostro account dalla pagina Impostazioni account, accessibile dal menu a discesa Account nella parte superiore di qualsiasi pagina di Facebook. Per aggiungere una domanda di sicurezza, procedete come segue:
  1. cliccate su "Modifica" nella sezione Domanda di sicurezza.
  2. Nel menu a discesa "Domanda", selezionate una domanda di sicurezza di cui siete sicuro di ricordare la risposta in futuro. Mantenete segreta la tua domanda di sicurezza, e assicuratevi che la vostra risposta sia abbastanza specifica da non poter essere individuata facilmente.
  3. Inserite attentamente la vostra risposta alla domanda selezionata. Una volta impostata la domanda, non potrete modificarla.
  4. Cliccate sul pulsante "Modifica la domanda di sicurezza". Vi verrà richiesto di inserire la password per confermare l'inoltro della domanda di sicurezza.
Vi facciamo notare che, dopo l'invio della domanda di sicurezza, la sezione Domanda di sicurezza non verrà più visualizzata nella pagina Impostazioni account. Per proteggere la sicurezza del vostro account, non è possibile modificare la domanda di sicurezza dell'account una volta aggiunta la domanda medesima.

Perché Facebook mi chiede di fornire il mio numero di telefono per confermare la mia identità?

Si tratta di una misura di sicurezza volta ad assicurare che Facebook continui ad essere una comunità di persone che usano le proprie identità reali per connettersi tra loro e condividere elementi. Se doveste perdere la vostra password in futuro, potrete usare anche il vostro numero di cellulare per accedere al vostro account. Per accedere al vostro account Facebook, seguite le istruzioni per l'aggiunta del numero di cellulare disponibili sul sito. Se state riscontrando problemi o non riuscite a completare il processo di conferma, potete segnalarlo qui.

Come scoprire se qualcuno entra con il mio account Facebook?

Facebook ha da poco introdotto una nuova funzionalità a verifica degli accessi non autorizzati, cioè la possibilità di vedere quando il nostro account di Facebook viene utilizzato da un’altra persona senza il nostro consenso. Per attivare questa nuova opzione, andate in Impostazioni Account e portatevi su Protezione dell’account cliccando sul relativo link Modifica: Qui mettete la spunta sul Attivate e cliccate sul pulsante Salva.


Quando vi loggate inserendo email e password, Facebook vi chiederà di registrare il computer che state usando dandogli un nome, e successivamente lo riconoscerà automaticamente ogni volta che entrate (finchè non cancellate i Cookie del browser). Se qualcun’altro tenterà di accedere al vostro account con un PC diverso, sarà obbligato a dichiarare un nuovo nome per quel pc, a quel punto voi verrete avvisati (via sms o email) dell’accesso effettuato da un altro pc e potrete così verificare se ci sono stati accessi non autorizzati.

Fonti: http://www.facebook.com/TrendMicroItalia - http://www.facebook.com/help/

Nessun commento:

Posta un commento