mercoledì 28 luglio 2010

Report antivirus: gli utenti preferiscono quelli free

Sebbene la vera quota di mercato delle applicazioni di sicurezza rimane spesso nascosta, i fornitori di software pretendono di dominare il mercato in base al loro numero di vendite rispetto ai numeri delle vendite riportate dai loro concorrenti. Tuttavia, come alternativa unica, OPSWAT è in grado di presentare il seguente rapporto basato esclusivamente sulla rilevazione delle applicazioni che decine di migliaia di utenti effettivamente hanno installato sul loro endpoint.

L’analisi di OPSWAT cerca di fare chiarezza nel settore degli Antivirus, cercando di offrire le percentuali di installazione. Il report è stato commissionato da OPSWAT e realizzato, stando a quanto pubblicato sul loro sito web, da “Oesis Framework“. I produttori di antivirus sono liberi di collaborare con OPSWAT attraverso l'OK OESIS Certification Program, che offre la certificazione di interoperabilità per le applicazioni di sicurezza.

Anche se era prevedibile, le imprese che offrono prodotti gratuiti rappresentano la maggioranza del mercato. E' interessante notare che Microsoft, al quale tipicamente non vengono associati applicazioni antivirus di successo, ha conquistato una quota significativa con la sua soluzione antivirus più recente. La consapevolezza del marchio, anche con la quantità significativa di Symantec e McAfee non si traduce necessariamente in un maggior numero di installazioni.

Non è una novità che i sistem builder preferiscano preinstallare Antivirus come quello di Symantec o McAfee nei PC. Stando al report di OPSWAT la maggior parte delle persone che compra un PC e si ritrova con un Antivirus preinstallato deciderà di disintallarlo e scaricare invece uno dei tanti Antivirus Free disponibili online, è questa la conclusione del report offerto da OPSWAT.


Avast è l’Antivirus che ha maggior market share, grazie anche a Google che ha promosso l’Antivirus Free nel Google Pack dopo l'uscita di Norton. Avira occupa il secondo Posto della “Classifica” di OPSWAT con la versione Free, il terzo è quello di AVG, ancora una volta una versione Free. Microsoft col suo Microsoft Security Essentials raggiunge il 7.48% di Share. Solo al 5° posto troviamo l'antivirus a pagamento Avast Pro.

Questo grafico rompe i dati del primo sulla cittadinanza dei venditori. I fornitori europei, tra cui: AVAST, Avira, AVG, ESET, Panda, BitDefender, G Data e Sophos in totale arrivano a poco più del 50% del mercato. I fornitori USA, tra cui Symantec, Microsoft, McAfee, PC Tools e Sunbelt, costituiscono poco più del 30%. Il restante 17% è attribuibile a soluzioni di sicurezza poco diffuse.

Microsoft si è affermato come un importante concorrente nello spazio di applicazioni di sicurezza, rendendo il gigante uno sfidante legittimo per i blasonati fornitori di sicurezza Symantec e McAfee.  Il 42% del mercato del prodotto è controllato da prodotti gratuiti, mentre i fornitori che offrono principalmente un prodotto gratuito hanno una quota di mercato del 48%. Sembrerebbe che gli utenti finali abbiano molta fiducia nella capacità delle applicazioni antivirus free e ritengono di essere al sicuro al pari di coloro che acquistano versioni a pagamento.

Fondata nel 2002, OPSWAT fornisce agli ingegneri del software e ai professionisti IT, strumenti di sviluppo e servizi dati per potenziare le soluzioni di sicurezza. La società OPSWAT, Inc. ha inoltre istituito OESIS OK, un programma di certificazione gratuito, ampiamente diffuso, che consente di verificare l'interoperabilità delle applicazioni di sicurezza endpoint con i prodotti offerti sul mercato dai fornitori leader di tecnologia.

Fonte: http://www.opswat.com/
Tags: Report, Antivirus

Nessun commento:

Posta un commento