martedì 27 luglio 2010

AVG scopre 1,2 milioni di PC infettati da Eleonore

AVG ha svelato come il toolkit per virusmaker Eleonore sia stato utilizzato dai cybercriminali per infettare e prendere il controllo di oltre un milione di PC. L'azienda mette in guardia dal crescente numero di siti web compromessi.


AVG Technologies, sviluppatore del software antivirus free più famoso al mondo, afferma di aver scoperto una rete di 1,2 milioni di computer infetti da malware generati dall'exploit toolkit Eleonore, un cosiddetto “attack software” attualmente in commercio in grado di permettere ai cybercriminali di controllare e gestire i computer infetti.


La ricerca, durata oltre due mesi, ha riportato che i 165 cybercriminali monitorati in possesso di Eleonore hanno avuto il 10% in più di successo nell’infettare e penetrare più di 12 milioni di computer dei visitatori di siti web compromessi dal malware. Scovati grazie all’alta qualità del programma gratuito LinkScanner di AVG, questi siti sono stati segnalati, e di conseguenza bloccati, in modo da salvaguardare gli utenti da questa grande e pericolosa minaccia.


Eleonore è un toolkit commerciale che permette ai cybercriminali di infettare i PC vulnerabili e ottenerne il controllo a distanza. I malware web creati con Eleonore sono in grado di sfruttare un ampio numero di vulnerabilità presenti in alcuni dei più diffusi software per Windows (Adobe Reader, Internet Explorer, Firefox, JDK ecc).


“La semplicità d’uso e di reperimento dei toolkit per cybercriminali è la prova che purtroppo gli interessi che ruotano intorno al mondo hacker sono ancora molti e in fase di crescita – afferma Yuval Ben-Itzhak, senior vice presidente di AVG Technologies. “E’ per questo che diventa quanto mai importante per famiglie, uffici e tutti gli altri utenti di proteggere i propri computer da questi continui e sempre più frequenti attacchi.”


Per neutralizzare questa epidemia, AVG mette a disposizione il tool gratuito LinkScanner, che protegge gli utenti da qualsiasi tentativo di attacco prevenendolo. Grazie infatti alla scansione preventiva che LinkScanner effettua su tutti i siti e link presenti un una pagina web, ogni attacco viene annullato sul nascere. Una lista aggiornata di siti infetti rilevati da AVG è disponibile su Blog ufficiale di AVG: http://blogs.avg.com.

Via: Punto Informatico
Tag: Virus, Botnet, Avg, Sicurezza Web

Nessun commento:

Posta un commento