martedì 11 maggio 2010

Facebook sovraffollato: la mail bufala nella casella di posta degli utenti


Continua a circolare fra gli iscritti del social network in blu, una mail che li esorta allarmisticamente a mostrarsi utenti attivi, rilanciando l'appello ad altri amici. Si tratta d'un messaggio su Facebook che avvisa di problemi di lentezza dovuti ai troppi utenti inattivi e minaccia la cancellazione di chi non si dà da fare. La mail, che molti utenti di Facebook inoltrano ai propri amici, si diffonde a macchia d’olio e finge di essere inviata da Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook e dice che bisogna inoltrarla ad altri 15 utenti in modo da verificare che il vostro account sia attivo, altrimenti verrà eliminato per recuperare spazio su Facebook.

Ecco una mail "tipo" che gira tra gli utenti della piattaforma:

Attenzione: a tutti gli utenti di Facebook. 
Facebook è ormai pieno di utenti. Molti utenti si sono lamentati che Facebook stia diventando molto lento. La ragione di ciò è che ci sono troppi utenti di Facebook che non sono attivi. Manderemo questo messaggio a tutti gli utenti, per vedere se gli utenti sono attivi o meno. 
Se sei un utente attivo per favore invia questo messaggio ad altri 15 tuoi amici, usando il Copia/Incolla, per mostrare che sei attivo. Coloro che non invieranno questo messaggio entro 2 settimane, si vedranno il proprio account cancellato senza alcuna esitazione per creare nuovo spazio. Se su Facebook ci saranno ancora troppi iscritti, chiederemo gentilmente delle donazioni a chi le voglia fare, ma sino ad allora fate circolare questo messaggio a tutti i vostri amici, sia per tenerli informati sia per mostrare che sei un utente attivo cosicché il tuo account non verrà eliminato.
Il fondatore di Facebook Mark Zucker. 


Analizzando in dettaglio la mail, il messaggio è un classico delle catene di Sant'Antonio, già per la sua dinamica "invia questo messaggio ad altri 15 amici". Se veramente Facebook volesse eliminare gli account non utilizzati sicuramente userebbe altri metodi e non facendo inviare email a 15 amici.

Inoltre il team di Facebook non comunica attraverso la posta del social network (semmai manda un messaggio sulla vostra home page) e non si firmerebbe col nome di Mark Zucker. Ammesso che un grande numero di utenti possa generare difficoltà di gestione e lentezza in una piattaforma simile, è difficile credere che nessuno, nello staff di Facebook, abbia la possibilità di tracciare la vitalità di un account senza dover chiedere via mail la collaborazione degli utenti.

La frase iniziale “Facebook è ormai pieno di utenti” non ha nessun senso, e come se un sito potesse avere un tot massimo di utenti predefinito. E comunque sia, se il problema di Facebook fosse l’alto numero di utenti, potrebbe acquistare nuovi server per il suo network con i quali ingrandirlo. Ed ancora: "Coloro che non invieranno questo messaggio entro 2 settimane", due settimane, a partire da quando?

Il messaggio è chiaramente infondato e non è altro che una traduzione di un messaggio che tra gli utenti di Facebook d'oltreoceano circola da anni, e che a sua volta assomiglia molto alla bufala che, già nel lontano 1999, paventava il collasso di Hotmail. In conclusione, l’email è solo un invenzione di qualche utente che si è voluto divertire. In generale, se nella vostra casella vi arrivano delle email con scritto "inoltrala ad altre tot persone" potete tranquillamente cestinarle, in maniera da non veicolarle e spezzando così queste stupide catene.

2 commenti:

  1. Ciao! Ti faccio davvero i complimenti per il tuo blog :) Io oramai a queste bufale non ci casco più, però molti miei amici su FB sì, dunque questi articoli mi sono molto utili per fargli aprire gli occhi! ;)

    Buon Lavoro!
    Matteo

    RispondiElimina