domenica 10 gennaio 2010

Hoax: l'imbroglio in Rete

Hoax non è un termine perfettamente traducibile in italiano, molti traducono hoax come bufala, ma in pratica non sarebbe errato tradurre hoax in modo diverso in base a cosa si sta riferendo. In generale hoax si traduce in italiano come "imbroglio". Con questo termine si intendono, dunque, delle informazioni volutamente false, diffuse su Internet. L'hoax può presentarsi in diversi modi, ma il più delle volte circola sotto forma di messaggio di posta elettronica. L'email ricorda la classica "catena di S. Antonio": avvisa di un caso medico dipserato per il quale si invoca solidarietà oppure di un certo virus, o ancora, si presenta a mo' di petizione. Il testo invita i destinatari a farlo circolare il più possibile, spesso facendo leva sull'emotività del lettore, commuovendolo, scandalizzandolo, promettendo ricompense oppure paventando minacce.
Abboccando, oltre al ridicolo, si rischia poco altro (diverso il caso in cui è presente un link, in questo caso il rischio è il phishing). Il primo obiettivo di ogni hoax è propagarsi il più possibile. Gli stessi pubblicitari non esitano a creare degli hoax per sostenere le proprie campagne promozionali. Un esempio di hoax sosteneva che dei chicchi di mais, messi all'interno di un cellulare, diventano popcorn nel momento in cui il telefono squilla. Se uno dei messaggi che avete ricevuto vi incuriosisce, potete verificarne l'attendibilità in questo sito, dove troverete un elenco aggiornato di bufale e non solo.
Su Facebook gli hoax sono tutti quei messaggi che riceviamo per posta all'interno dello stesso social network e che presentano le caratteristiche sopra descritte, nonchè tutti quei gruppi e/o pagine che promettono funzioni aggiuntive strabilianti, con la clausola però di invitare i propri amici ad iscriversi, pena il non funzionamento dell'applicazione stessa. Un esempio di messaggio hoax che sta girando su Facebook in queste ore è il seguente:
'dobbiamo informarvi che Facebook sta vivendo un rallentamento a causa di un eccedenza di membri non attivi presenti . Oggi dobbiamo inviare questo messaggio per controllare l'attività dei diversi membri del sito. Viene chiesto di trasmettere questo messaggio a altri 15 contatti, utilizzando le funzione Copia-Incolla per dimostrare il vostro business. se non invia questo messaggio in 2 settimane a seguire, si verrà eliminato automaticamente per fare spazio agli attivi. Cordialmente i membri del sistema'.
Cercate di fare attenzione e leggere bene cosa vi viene proposto. Su Facebook ci sono tantissimi gruppi e fan page che promettono: statistiche di facebook, sistemi per conoscere chi visita il vostro profilo o chi vede le vostre foto, possibilità di accedere ai profili anche senza essere amici, guadagni facili, catene per fare soldi online dopo la registrazione a siti esterni, virus causati da alcuni utenti, ricariche gratis, spogliarelli o tatuaggi al raggiungimento un tot numero di iscritti, gruppi che cambiano nome e oggetto di interesse da un momento all'altro (arriva la notifica di Facebook quando ciò accade).
Sono dei gruppi e delle fan page che non funzionano per ciò che dichiarono di voler fare. Sono dei falsi, il più delle volte, creati da alcuni utenti più furbi degli altri che vogliono solo raccogliere quanti più iscritti possibile, a volte per divertirsi alle vostre spalle e trarre soddisfazione dalla creduloneria altrui o meglio trarre profitto in termini economici, perchè cercano di fare pubblicità ingannevole, inserendo link o inviandovi posta indesiderata (fino a 5000 iscritti per i gruppi e aggiornamenti delle pagine senza limite). Non è un caso che in fondo alla descrizione di questi gruppi o nelle bacheche di queste fan page ci sia spesso un link pubblicitario (l'obiettivo è infatti far cliccare quanta più gente possibile). Oppure non hanno nemmeno la bacheca o l'area discussione aperta dove gli iscritti al gruppo possano confrontarsi. La modalità con la quale con cui si propagano è impressionante, da un giorno all’altro gli iscritti si moltiplicano in maniera esponenziale.
Se avete ricevuto inviti a gruppi o pagine delle quali volete verificarne l'attendibilità, esiste su Facebook un gruppo "antibufale", messo a punto da alcuni bloggers nel quale vengono segnalate tutte le bufale di Facebook e che potete trovare a questo indirizzo.
Tags: HoaxBufale su Facebook

Nessun commento:

Posta un commento