lunedì 5 novembre 2012

Facebook educa i nuovi utenti in materia di privacy e testa nuovo Diario


Facebook conta oltre 1 miliardo di utenti mensili attivi, con molti che si collegano ogni giorno. Al fine di proteggere gli iscritti e possibilmente evitare futuri problemi di privacy, la società ha ora inserito un nuovo corso di esercitazione della privacy per i nuovi utenti. A partire Venerdì, coloro che creano account sul social network o gli utenti più nuovo riceveranno informazioni sulla sicurezza e su come gestire il loro profilo Facebook nel modo che preferiscono. 

Anche se molti utenti attuali possono non aver chiaro le best practice per controllare la loro privacy, Facebook vuole fare in modo che i nuovi utenti sappiano come possono controllare i loro profili, una volta che si iscrivono. Dopo che i nuovi utenti si saranno registrati, questi vedranno le richieste specifiche su argomenti che riguardano ciò che viene condiviso sul social network. Il team della privacy di Facebook ha spiegato tutto ciò dettagliatamente in una nota.

"In Facebook, - annuncia il team di Facebook e Privacy - siamo sempre impegnati per fare in modo di far capire agli utenti come funziona la condivisione sul nostro sito e per dar loro il completo controllo del contenuto che si condivide e con chi. È per questo che siamo lieti di introdurre a rotazione le più importanti e dettagliate informazioni educative sulla privacy per i nuovi utenti, non appena questi iniziano il processo di iscrizione a Facebook".


"Questi aggiornamenti al nostro processo di iscrizione saranno visibili agli utenti più nuovi in ​​tutto il mondo a partire da oggi.  Abbiamo implementato tali miglioramenti come parte del nostro sforzo più ampio per integrare l'educazione privacy nella nuova esperienza utente. Apprezziamo la guida che abbiamo ricevuto dall'ufficio irlandese della protezione dei dati, l'agenzia di controllo normativo per i servizi al di fuori degli Stati Uniti e del Canada".

"Come sempre, abbiamo aggiornato le nostre risorse della privacy esistenti su Facebook - come il nostro Centro assistenza e le pagine educative - alla luce delle modifiche recenti relativi al nostroprodotto. Ci auguriamo che i nuovi utenti trovino questi miglioramenti utili. Continueremo a lavorare su nuove opportunità e risorse per aiutarvi a capire meglio e come utilizzare Facebook", conclude il team di Facebook Privacy.

I nuovi utenti riceveranno una formazione specifica sui temi di seguito più importanti: impostazioni predefinite; selezione di un pubblico per le informazioni condivise sulla Timeline; l'accesso ai propri dati; il modo in cui interagire con le applicazioni, giochi e siti web; come funzionano gli annunci sul sito; il tagging delle persone e cose; trovare amici su Facebook tramite importatori di ricerca e di contatto.

Facebook ha anche aggiunto i controlli della privacy per scegliere un pubblico per la loro scuola, college/università e il datore di lavoro. Al momento dell'iscrizione verranno mostrati diversi step a partire da facebook.com/gettingstarted. Il modo più veloce per trovare i propri amici su Facebook è la ricerca sul proprio account e-mail. Facebook fornisce il modo di importare i contatti e gestirli collegandosi a facebook.com/invite_history.php.


Le scuole che l'utente ha frequentato e i suoi datori di lavoro sono di default impostati su "pubblici". Duqnue chiunque può conoscere le informazioni su scuola frequentata e lavoro passato o attuale. Tale impostazione è decisa da Facebook per aiutare il nuovo iscritto a connettersi con i propri compagni di classe e colleghi di lavoro. Consigliamo di verificare la visibilità delle scuole e gli eventuali datori di lavoro modificando la sezione Informazioni sul proprio Diario.



Ricordiamo che le immagini del profilo e le immagini di copertina sono pubbliche. Potete controllare il pubblico per le altre foto che caricate su Facebook collegandovi a questo link facebook.com/photos. E' importante scegliere la privacy migliore per gli album fotografici, in quanto potrebbero essere visibili anche a chi non è tra le amicizie, ad esempio impostando la privacy su "amici degli amici". Questo in sostanza rende di fatto le foto disponibili a tutti.


Se si prosegue nei passaggi, Facebook fornisce maggiori informazioni sulla privacy a partire da facebook.com/home.php?ref=wizard. E' possibile scegliere il pubblico per le cose che pubblicate sulla vostra Timeline: ad esempio, potete condividere pubblicamente la vostra scuola ma far vedere le vostre foto solo agli amici. Potete anche nascondere le cose che gli altri pubblicano sul vostro Diario. Maggiori informazioni sui controlli della Timeline sono disponibili qui.


Come funzionano i tag. I tag sono un modo per far sapere alle persone che sono presenti in una foto. Un tag crea un link al Diario della persona in questione e può condividere il vostro post con i suoi amici. Se, inoltre, voi o un vostro amico taggate qualcuno in un vostro post usando l'impostazione Amici o un'impostazione ancora più ampia, il post potrebbe essere visibile al pubblico che selezionate e agli amici della persona taggata. Maggiori informazioni sui tag qui.


Modalità di connessione agli amici. Potete controllare chi può inviarvi richieste di amicizia dalle impostazioni nella sezione delle Impostazioni di privacy. Ricordiamo che l'impostazione "Pubblica" prevede comunque che chiunque navighi in Internet possa vedere tali contenuti e che tutti i vostri post vecchi e visibili a tutti siano ancora visibili alla stessa categoria di destinatari. Usate lo strumento di selezione del pubblico per stabilire chi può vedere quanto stai condividendo.


E proprio in queste ore Facebook starebbe testando un nuovo look per i profili degli utenti. Quando la nuova veste del Diario fu adottata d'obbligo per tutti gli utenti, furono suggeriti in rete espedienti software per tornare al vecchio profilo, ma che in realtà erano delle truffe. In attesa del nuovo template (sopra una nostra ricostruzione), vi consigliamo di controllare le impostazioni sulla privacy anche per le applicazioni, rimuovendo quelle inutili o che non utilizzate dal tempo facebook.com/settings?tab=applications.

1 commento: