venerdì 30 novembre 2012

E-mail e numero telefono degli utenti Facebook per annunci pubblicitari?


Da settembre, Facebook ha offerto ai propri inserzionisti un nuovo potente strumento per tracciare i suoi utenti mentre navigano sul Web: si chiama "phone number retargeting". La mossa arriva separatamente, dopo lo sforzo di Facebook all'inizio di quest'anno di raccogliere i numeri di cellulare dei propri utenti per prevenire possibili violazioni della sicurezza. Alcuni, poi, hanno dovuto inserirlo obbligatoriamente, per riattivare, ad esempio, i loro account dopo una segnalazione come profilo falso.

Più di recente, secondo AdExchanger, Facebook ha inoltre sviluppato un nuovo "conversion pixel" - fondamentalmente un tipo di dispositivo di localizzazione - all'interno di annunci visualizzati su Facebook. La combinazione di phone retargeting e conversion pixel permette teoricamente agli inserzionisti di indirizzare direttamente gli annunci agli utenti e poi misurare esattamente come rispondono ad essi, sia facendo clic, ignorando, o acquistando qualcosa dal sito dell'inserzionista.

Il processo è anonimo, nel senso che gli inserzionisti non possono identificare per nome. Il punto è, come sottolinea Business Insider, che ci si rivolge, sulla base di numero di telefono. Alcuni inserzionisti hanno fatto questo genere di cose su altri siti per anni. Ma la maggior parte degli utenti di Facebook non sanno che cosa sta succedendo all'interno di Facebook. Il motivo principale per cui Facebook richiede agli utenti un numero di telefono cellulare è quello di prevenire la pirateria informatica dell'account.


All'inizio di quest'anno, Facebook ha cominciato a chiedere a ciascun utente un numero di telefono per scopi di "sicurezza".  Ecco cosa dice Facebook a tal proposito nelle Faq del suo centro assistenza: "Si tratta di una misura di sicurezza volta ad assicurare che Facebook continui ad essere una comunità di persone che usano le proprie identità reali per connettersi tra loro e condividere elementi. Se dovessi perdere la tua password in futuro, potrai usare anche il tuo numero di cellulare per accedere al tuo account".

Facebook ha dichiarato che questi numeri, non vengono venduti agli inserzionisti. Piuttosto, il social network raccoglie anche "i numeri di telefono quando sono entrati in altre parti  dove si utilizzano le informazioni degli utenti relative all'account". Questi numeri vengono poi messi a disposizione degli inserzionisti come parte del suo nuovo Custom Audience targeting product, che consente alle aziende di ristabilire il contatto con i clienti esistenti o contatti, e sono il collegamento tra i sistemi di gestione delle relazioni con i clienti.


L'Audience può essere definito da una e-mail indirizzo utente, UID di Facebook, o numeri di telefono degli utenti. Ecco come funziona: ipotizziamo che siete un iscritto alla vostra locale palestra. Probabilmente la palestra ha il vostro numero di telefono. Ma poi la lasciate per un certo periodo di tempo, e ora la palestra vuole convincervi a tornare. La palestra può incrociare il suo elenco di utenti con i numeri di telefono degli utenti di telefono su Facebook, e servire un annuncio sulla pagina di qualsiasi utente con un numero corrispondente.

Improvvisamente, si vedranno gli annunci che dicono: "10% di sconto se raggiungi la palestra locale!" Gli inserzionisti possono abbinare ad una campagna con gli annunci che portano un conversion pixel, che consentirà ad un "cookie" di monitorare ciò che si fa in modo che la palestra può vedere quanto successo ha ottenuto la sua campagna Ads. C'è un livello di privacy costruito nel sistema: anche se il vostro numero di telefono sarà destinatato da annunci, il numero sarà "hash", nel senso che il sistema si traveste sostituendolo con codice casuale, che lo rende anonimo.

Così la palestra potrebbe avere un target di 100 numeri di telefono, ma non si sa quale di quelle persone specifiche effettivamente hanno risposto all'annuncio (fino a che non pagherete per un iscrizione online, ovviamente). La palestra saprà che un certo numero ha risposto all'annuncio, e che gli utenti sono sulla lista telefonica originale. Dunque l'azienda non conosce il vostro nome e cognome. Il tutto è stato reso possibile dall'aggiornamento delle Policy della piattaforma poco prima dell'Ipo che ha lanciato la società in borsa.

8 commenti:

  1. D'accordo ma....come ci si può proteggere da tutto ciò?

    RispondiElimina
  2. C'è poco da fare, dato che i cookie sono necessari

    RispondiElimina