venerdì 19 ottobre 2012

Partnership tra AVG e Facebook a protezione degli utenti di social media


Continuano le partnership tra Facebook e le aziende di sicurezza. Dopo il recente accordo con Kaspersky Lab, un'altra società di sicurezza ha stretto alleanza col social network in blu, con lo specifico obiettivo di proteggere gli utenti da phishing e attacchi di social engineering, ancora diffusi sulla piattaforma. Si tratta di AVG Technologies, la nota azienda statunitense produttrice dell'omonimo software antivirus.

AVG Technologies (NYSE: AVG), il provider di Internet e sicurezza mobile con 128 milioni di utenti attivi, annuncia la partnership con Facebook per aiutare a proteggere la più grande comunità online globale composta da 1 miliardo di utenti, dalle più recenti minacce alla sicurezza, fornendo i dati da AVG LinkScanner per aiutare gli utenti a evitare collegamenti Web dannosi inseriti dagli utenti su Facebook.

Ci sarà anche la possibilità di scaricare l'ultima versione del prodotto AVG Anti-Virus Free 2013, appena lanciato il mese scorso dal Marketplace Facebook Antivirus. AVG Antivirus Free 2013 fornisce agli utenti il controllo della loro esperienza Internet, offrendo grande protezione per il social networking e altre attività online. Inoltre, il motore di rilevamento dinamico di AVG protegge ulteriormente con la scansione in tempo reale dei link postati su Facebook per identificare se uno dei link è dannoso.

Gli utenti di AVG sono in grado di inviare tali collegamenti che potrebbero infettare i loro amici di Facebook.  Joe Sullivan CSO di Facebook ha commentato: "Con oltre un miliardo di utenti, siamo instancabili nel nostro impegno a mantenere sia i nostri utenti e i loro dati al sicuro. Siamo orgogliosi di annunciare la nostra nuova partnership con AVG per proteggere meglio i nostri utenti sia dentro che fuori Facebook."

"A partire da oggi, Facebook sarà in grado tramite l'analisi AVG dei feed di individuare gli URL malevoli per impedire agli utenti la navigazione verso siti pericolosi. Inoltre, le persone possono scaricare AVG anti-virus dal Marketplace di AV per proteggere i loro dispositivi." In AVG Technologies Q2 2012 Community Powered Threat Report, AVG ha rivelato come Facebook, grazie alla sua enorme popolarità, è un canale di destinazione utilizzato dai criminali informatici senza scrupoli per truffare gli utenti della rete sociale.

Alcune delle minacce dalle quali AVG protegge gli utenti di Facebook includono messaggi di spam e trucchi socialmente costruiti per cercare di ottenere dati personali e finanziari da individui ignari. Nel mese di agosto di quest'anno, AVG Threat Labs ha identificato un'esplosione di attacchi utilizzando il famigerato kit Exploit Blackhole che ha colpito gli utenti di Facebook ed era in grado di accedere, ai loro account o a tutti i giochi e le applicazioni.


I criminali informatici hanno coordinato gli attacchi da più server pubblicitari esterni e hanno utilizzato il canale di social media Facebook per raggiungere gli utenti vulnerabili attraverso annunci maligni; questi annunci hanno generato un aumento eccezionale degli attacchi da 250.000 a oltre 1,6 milioni di eventi registrati in un periodo di otto ore. AVG ha effettuato una rapida azione per proteggere i propri clienti e per garantire che il contenuto dannoso venisse bloccato.

JR Smith, CEO di AVG Technologies, ha commentato sulla pagina di Facebook Security: "Questa partnership con Facebook segna il nostro continuo impegno a collaborare con grandi marchi per aiutare a proteggere le comunità on-line dalla criminalità informatica. Le  piattaforme sociali sono oggi una parte vitale delle nostre moderne reti di comunicazione, ed è importante che le persone non si siano preoccupate per il loro utilizzo."

"Noi crediamo che i consumatori dovrebbero avere una scelta di opzioni che possono essere utilizzate per garantire il loro mondo connesso, dando loro la pace della mente per godere delle loro esperienze digitali sia per mezzo di un computer, dispositivo mobile o tablet." Naturalmente non esiste una protezione al 100%, su qualsiasi social network ci si trovi. Quindi, ecco alcuni consigli da AVG per aiutarvi a proteggervi.

Diffidare di qualsiasi messaggio ricevuto che vi chiede di cliccare su un link. Se il messaggio sembra provenire da un business legittimo o un amico, rispondete direttamente via telefono, testo, sito Web, ecc. Molte persone hanno avuto i loro account di social networking violati da cyberthugs che sono stati in grado di ottenere informazioni attraverso le password degli account di posta elettronica violati.

Prestare attenzione a che tipo di informazioni si condividono sui social network, e, se possibile, rendete i suggerimenti di recupero password delle e-mail difficili da indovinare. Rivedete le impostazioni di privacy del vostro account di social network (ad esempio di Facebook) regolarmente per controllare come gli altri sono in grado di connettersi con voi e verificate quello che avete postato sul vostro profilo.

Rimuovete l'autorizzazione ad eventuali applicazioni che non sono state utilizzate e che non si pensano di usare. Effettuate controlli periodici dei vostri post per essere certi delle immagini e gli altri contenuti che avete condiviso. Per esempio, una foto che avete postato del vostro bambino potrebbe non sembrare male, al momento, ma un secondo sguardo potrebbe mostrare che avete rivelato informazioni indesiderate su dove vive il bambino o va a scuola.

1 commento: