lunedì 2 aprile 2012

Adobe Flash: auto update per Windows, disponibile aggiornamento critico


Aggiornamento per Adobe Flash Player, giunto così alla versione 11.2. Una release importante che porta cambiamenti significativi in diversi aspetti del framework. Adobe ha infatti introdotto una funzione di aggiornamento per i suoi pacchetti software Flash che riduce il compito di aggiornare l'applicazione, automatizzando così il processo per tutti i browser supportati su macchine Windows. In precedenza gli utenti dovevano applicare gli aggiornamenti di singoli plug-in e add-on su Chrome, Firefox e IE, un processo che andava spesso trascurato, lasciando i sistemi aperti ad attacchi.

Come spiega The Register, l'auto-update tool è stato pubblicato Mercoledì scorso a fianco di un aggiornamento cross-platform che risolve due vulnerabilità di tipo corruzioni di memoria nelle versioni 10 e 11, la versione attualmente supportata di Flash. L'aggiornamento si applica a tutti i sistemi operativi, Windows, Mac OS X, Linux e smartphone Android ed è valutato "priorità 2" da Adobe, il che significa che Adobe non è a conoscenza di un codice exploit che possa sfruttare queste vulnerabilità "critiche", ma suggerisce l'installazione entro i prossimi 30 giorni.



Gli utenti di Adobe su Windows, Macintosh e Android sono influenzati dalla stessa serie di bug e hanno bisogno di aggiornare, come spiegato in un avviso di protezione da Adobe qui. I servizi cloud-based di sicurezza aziendali Qualys hanno accolto con favore la funzionalità di aggiornamento automatico, come un grande passo avanti per Adobe, il cui processo di aggiornamento è stato storicamente un lavoro di routine. Da notare che Adobe Flash Player Debugger versione 11.2 o superiore non sono influenzati dall'Adobe Flash Player Background Updater. Questi continuano ad essere gestiti manualmente dagli sviluppatori Flash.

"La novità più interessante di questa versione di Flash è che Adobe ha comportato anche una funzione di aggiornamento automatico", scrive Wolfgang Kandek, CTO di Qualys in un post sul blog. "Se l'utente sceglie opt-in l'utente in un futuro aggiornerà in silenzio tutti i browser sul sistema alla versione più recente di Flash. Raccomandiamo opt-in, in esecuzione sull'ultima versione di Flash che aggiunge notevole resilienza alla propria configurazione, in più evita il compito di aggiornare a mano tutti i browser installati".


Adobe "background Updater" per Flash è solo per Windows, almeno per ora. Per la versione iniziale, Adobe ha impostato il nuovo sfondo di aggiornamento per controllare gli aggiornamenti una volta ogni ora fino a quando non si ottiene una risposta da Adobe. Se la risposta dice che non c'è nuovo aggiornamento, allora bisognerà attendere 24 ore prima di controllare nuovamente. Nel frattempo è stata annunciata una joint-venture con Unity, per mettere il famoso motore grafico all'interno del più ampio contenitore di Flash.

Adobe realizza questo attraverso la pianificazione di Windows per evitare l'esecuzione di un servizio in background nel sistema. Se si esegue più browser sul proprio sistema, il programma di aggiornamento di background aggiorna ogni browser. Questo risolverà il problema degli utenti finali di dover aggiornare Flash Player per IE separatamente da Flash Player per gli altri browser open-source. Gli utenti di Google Chrome, che hanno il Flash Player integrato, saranno comunque aggiornati attraverso il sistema di aggiornamento di Chrome.


Inoltre, l'utente può modificare le proprie preferenze di aggiornamento in qualsiasi momento tramite la Gestione delle impostazioni di Flash Player, che per gli utenti di Windows sono accessibili tramite il Pannello di controllo / Sistema e siurezza / Flash Player. In Gestione impostazioni di Flash Player, le preferenze di aggiornamento possono essere trovati nella sezione "Avanzato". Ulteriori dettagli su come funziona la tecnologia sono spiegate in un post sul blog di Adobe qui. L'aggiornamento è disponibile direttamente sulla pagina ufficiale Adobe di download all'indirizzo http://get.adobe.com/it/flashplayer/.

Nessun commento:

Posta un commento