mercoledì 19 ottobre 2011

Virus sul Pc: come comportarsi e dove recarsi nel caso di infezione


Uno degli incubi più comuni tra i possessori di computer e i responsabili delle reti informatiche aziendali sono i virus. Questi software malintenzionati possono essere dannosi per il computer in modo evidente, ma possono anche rimanere ospiti dal nostro pc utilizzando le nostre risorse (RAM e spazio sull’hard disk) per riprodursi, obbligandoci a recarci presso centri di assistenza tecnica computer davanti all’impossibilità di identificare il problema che sta, ad esempio, rallentando il nostro pc. Altri sintomi che un computer può essere infettato è l’apertura in automatico di programmi o elementi pop up non identificabili, cambiamenti nelle dimensioni dei file o difficoltà nell’accendere il dispositivo.

Il modo migliore di scoprire se la nostra rete aziendale o computer personale è vittima di un virus è eseguire un controllo con il software di pulizia virus dal sistema operativo o da terze parti. Sono numerosi i programmi scaricabili gratuitamente che offrono questo servizio di monitoraggio anche se in contesti professionali una soluzione a pagamento può risultare più adeguata.

Se il nostro software antivirus identifica un attacco dall’esterno, cosa che può accadere mentre stiamo navigando su internet o quando siamo in mezzo ad una installazione rete wireless che richiede la disattivazione temporale della protezione antivirus, dobbiamo innanzitutto andare sul pannello di controllo del nostro pc e chiudere tutti gli eventuali collegamenti con altri pc della casa o aziendali. In questo modo eviteremo che il virus passi ad altri dispositivi e si espanda in modo incontrollabile. Inoltre, è assolutamente sconsigliabile entrare nella propria posta elettronica, inviare dei file o inserire penne USB o hard disk esterni, anche se l’obiettivo è quello di salvare dei file già che molto probabilmente il virus passerà anche al nuovo dispositivo.

Il secondo passo è verificare lo stato del programma antivirus, eseguire un’analisi completa e cancellare tutti i file che vengano identificati come pericolosi. Se non si è sicuro di cosa si stia cancellando, è possibile mettere in quarantena i file per poi farli controllare da un esperto.

E importante non entrare in panico quando si identifica un virus nel proprio computer. Esistono infatti dei metodi relativamente semplici per eliminarli, soprattutto quando si tratta di un solo computer coinvolto. In questo caso, sarà necessario identificare il file infetto, eliminarlo tramite il programma antivirus oppure manualmente e sostituirlo per un file pulito, spesso scaricabile online. Spesso occorrerà eseguire un software riparazione pc per eliminare i registri invalidi che il virus abbia lasciato dietro e riparare altri problemi.

Nel caso in cui non si sia in grado di risolvere il problema da soli o l’attacco coinvolga più computer, come ad esempio nel caso di una rete di dispositivi aziendali, ci sono numerosi provider di assistenza informatica che possono cancellare i virus ed eseguire un recupero dati in modo che se non disponete di tutti i back up necessari, almeno non avrete perso la totalità dei vostri file.

In ogni caso il consiglio rimane quello di dotarsi di un software antivirus affidabile, di mantenere aggiornata sia la protezione che il sistema operativo del pc e di eseguire delle analisi almeno settimanalmente. Inoltre è fondamentale copiare regolarmente tutti i documenti ed archivi in altri supporti come un hard disk esterno o un’applicazione cloud per proteggerci non solo dai virus ma anche da altri problemi tecnici che possono compromettere l’integrità dei nostri file.

Fonte: Prima Posizione Srl
Via: Comunicati stampa

Nessun commento:

Posta un commento