mercoledì 14 settembre 2011

Facebook introduce la nuova e-mail di sintesi per limitare le notifiche


Facebook appena pubblicato sulla sua pagina ufficiale un post con foto dove spiega che è in via di sperimentazione la nuova "e-mail di sintesi", per coloro che sono molto attivi su Facebook e ricevono molte notifiche via email. Piuttosto che inviare e-mail individuali, le notifiche verranno compilati in occasionali digerisce. Coloro che faranno parte del test potranno disattivare automaticamente la maggior parte delle loro notifiche e-mail dalle proprie impostazioni dell'account, il che potrebbe sorprendere e infastidire alcuni utenti, ma sarà anche possibile riportare tutto com'era prima deeselezionando la nuova "Email commento" da Impostazione dell'account. "Stiamo testando una feature per le persone che sono molto attive su Facebook e ricevono da noi un sacco di notifiche via email. Noi forniremo una nuova email sintesi e spegneremo più notifiche e-mail individuali. Se si desidera attivarle su nuovamente, c'è un controllo nelle impostazioni del tuo account", scrive Facebook. La e-mail sintesi potrebbe contribuire a ridurre l'ingombro in arrivo nelle caselle e-mail per gli utenti di Facebook. La comunicazione di Facebook attraverso e-mail all'utente sarà di questo tipo:


Ciao [Nome utente],
Stiamo sperimentando una nuova funzione per ridurre la quantità di e-mail che ricevi da Facebook. A partire da oggi, disattiveremo la maggior parte delle notifiche e-mail e invieremo al loro posto un riassunto contenente solo le notizie interessanti che potresti non aver visto.


Puoi riattivare la ricezione delle e-mail individuali e ripristinare tutte le tue impostazioni originali in qualsiasi momento.
Grazie,
Il team di Facebook

Facebook di default invia le notifiche via e-mail ai singoli utenti per oltre 70 diverse azioni sul sito. Se gli utenti sono amministratori di Pagine, partecipano a gruppi rumorosi, sono spesso invitati ad eventi, o usano applicazioni e giochi, tali notifiche riempiono rapidamente le rispettive caselle di posta e li portano ad ignorare, piuttosto che leggere gli avvisi.


Cliccando sul link si verrà riportati sulla pagina dedicata alle Impostazioni di notifica. Riceverete solo gli aggiornamenti importanti e delle e-mail riassuntive sulle notizie che potreste non aver visto. Potete deselezionare la casella per ripristinare le vostre impostazioni originali e personalizzare le notifiche e-mail individuali, scegliendo quali applicazioni e funzioni possono inviarvi le notifiche.


Mentre gli utenti continueranno a vedere i contatori in rosso sulla barra di navigazione superiore del sito, in realtà verranno indotti a fare clic attraverso le notifiche e-mail perchè è importante per il sito mantenere alto il proprio numero di utenti attivi ogni giorno. Spesso le azioni degli utenti che rispondono alle notifiche, come le risposte ai messaggi sulle loro bacheche, generano notifiche per gli altri utenti e creano un ciclo che aiuta Facebook raggiungere enormi tassi d'impegno. Risolvere il problema della eccessiva frequenza delle notifiche e-mail sembra dunque un po' ovvio, ma la soluzione di Facebook può essere troppo aggressiva. "Anche se il risultato finale di una casella di posta pulita ha vantaggi per gli utenti, alcuni potranno opporsi al principio di vedersi cambiate le impostazioni degli account senza le relative autorizzazioni. Facebook deve certamente pensare a risolvere il problema, ma i suoi test di opt-out possono fare più male che bene", sottolinea Inside Facebook. "Si dovrebbe prendere in considerazione coloro che ricevono troppe notifiche via email con la scelta di optare per e-mail sommarie, o utilizzando una barra laterale di richiesta per promuovere la funzione. La percezione che Facebook può cambiare la privacy di un utente o le impostazioni dell'account a volontà spinge lontano potenziali utenti del servizio, e questo cambiamento non aiuterà", conclude il Inside Facebook. Una FAQ sulle notifiche e-mail è disponibile collegandosi a questa pagina del Centro Assistenza di Facebook.

Nessun commento:

Posta un commento