mercoledì 23 febbraio 2011

Top 10 dei visitatori settimanali del profilo, applicazione falsa su Facebook


Una delle curiosità principali degli utenti iscritti a Facebook è scoprire chi visita il loro profilo. Premettiamo che nessuno può dirvi chi visita il vostro profilo e Facebook per questo, ha dovuto includere una ferma smentita nella sua FAQ, dove dichiara espressamente che il social network non fornisce alcuna funzionalità che consenta di monitorare chi visualizza il vostro profilo, o parti di esso, come le foto. Di applicazioni che promettono di far conoscere quante e quali persone visitano il nostro profilo su Facebook, ne sono state create tantissime, ma si tratta di falsi strumenti di cui si avvalgono gli sviluppatori per poter ottenere informazioni riservate sugli utenti, che molto spesso vengono adoperate per inviare loro messaggi pubblicitari. E una nuova falsa applicazione si sta diffondendo in queste ore tra gli utenti di Facebook che prometterebbe, a suo dire, di fornire l'elenco degli amici che visitano settimanalmente il proprio profilo. Inoltre l'applicazione fornirebbe anche i risultati di coloro che interagirebbero sulla propria bacheca.


Vediamo in dettaglio come funziona questo sistema-truffa che vi promette di farvi scoprire chi visita il vostro profilo Facebook. Dopo aver dato il consenso all'accesso dei nostri dati da parte dell'applicazione, ID utente, nonchè alle nostre foto e video personali e all'elenco dei nostri amici, il permesso a pubblicare messaggi di stato, note e foto sulla nostra bacheca, si aprirà una pagina di dialogo dove verrà effettuato il presunto calcolo dei nostri visitatori settimanali e dove si propone anche la Pagina collegata alla stessa applicazione.


In linea generale le applicazioni simili riescono a elaborare una sorta di classifica in base agli utenti che hanno instaurato delle relazioni con voi, facendo poi un calcolo su coloro che hanno inserito commenti o cliccato su Mi piace, ai messaggi che avete lasciato nella vostra bacheca, alle foto che avete caricato o al nuovo profilo Facebook che avete creato. In questo caso specifico però, l'elenco è fornito in maniera del tutto casuale, anche perchè abbiamo utilizzato all'occorrenza un profilo che non ha vauto alcuna interazione nell'ultima settimana, con nessuno dei propri amici.


Abbiamo ripetuto il test e nel giro di pochi minuti la Pagina dell'applicazione ha incrementato il numero di iscritti di ben 3500 utenti, da qui l'effetto di diffusione virale su Facebook, specialmente delle applicazioni che in realtà non fornisco ciò che promettono di fare. Questo anche perchè l'applicazione pubblica un post sulla bacheca dell'utente che l'ha utilizzata, in modo da essere visibile a tutti gli amici sulla home page, che sarrano così tentati nel cliccare sul link presente. Gli utenti, qualora decidano di usare tale applicazione, sono soggetti allo spam, perchè saranno fra le altre cose, taggati automaticamente nelle foto visbili in alto sul proprio profilo. Se desiderate bloccare l'applicazione, nel caso in cui qualche vostro amico sia caduto nella trappola potete cliccare su questo link, in modo da rendere "inoffensiva" l'applicazione. Come al solito il nostro consiglio è quello di prestare attenzione alle applicazioni alle quali si da il consenso e se non forniscono il risultato promesso, andare sulla pagina delle Impostazioni privacy / Applicazioni e siti Web e rimuovere l'applicazione.

Nessun commento:

Posta un commento