giovedì 13 gennaio 2011

Spam: "Panico al GF11,un pazzo entra nella casa del GF11 Armato, Ecco il video SHOCK!"


Continuano a sorgere pagine spam che si diffondono attraverso Facebook e che promettono delle visualizzazioni incredibili. L'ultimo caso che abbiamo individuato riguarda una pagina che promette la visione di un presunto video, che mostrerebbe il tentativo d'irruzione di un uomo dentro la casa del Grande Fratello. Domenica scorsa, in effetti, intorno alle venti, un uomo di 38 anni ha tentato di fare irruzione dentro la casa del Grande Fratello. Dopo aver cercato di convincere la guardia giurata che si trattava di un nuovo concorrente ha opposto strenua resistenza contro le forze dell'ordine che si sono viste costrette ad intervenire.


Come sempre in questi casi, per poter visualizzare il video promesso, si invita l'utente a cliccare e condividere la pagina sulla propria bacheca di Facebook, in modo tale da renderla visibile agli amici e diffondere così lo spam viralmente tra gli utenti.


Dopo aver fatto questa operazione, verrà presentata successivamente una che avverte l'utente del video bloccato e che per poterlo visualizzare bisogna registrarsi ad una delle offerte, inserendo il proprio indirizzo email e i dati personali.


E' inutile dirvi che non vedrete alcun video anche dopo aver effettuato la registrazione, ma riceverete solo pubblicità indesiderata. Come potete vedere dall'immagine sottostante, il video altro non è che un fermo immagine con un falso pulsante PLAY.


Inoltre, se scegliamo una delle opzioni proposte, saremo invitati a scaricare e installare un programma che potrebbe risultare dannoso. Quando ci è stato chiesto l'accesso a Windows DNS abbiamo fermato l'avvio del programma.


Non cadete dunque nella trappola ed avvertite i vostri amici. Nel caso contrassegnate il post come spam. La pagina sfrutta un fatto di cronaca, ma il video non esiste. Per i più curiosi, il sito di informazione New Notizie, ha riferito che il protagonista della vicenda aveva con sé un coltello ed un tirapugni. Oltre che essere stato denunciato per tentata violenza privata e porto abusivo di armi per l'uomo è stata richiesta dai medici una perizia psichiatrica. In undici anni di messa in onda della trasmissione questa è, probabilmente, la vicenda più rischiosa e violenta che ha colpito, senza nessun tipo di conseguenza, la casa di Cinecittà.

Nessun commento:

Posta un commento