lunedì 27 dicembre 2010

Spam: una ragazza sexy gioca alla Wii e... guarda cosa succede!


Ancora spam attraverso link condivisi sulle bacheche degli utenti di Facebook grazie alla loro curiosità. Una tecnica ormai consolidata che continua a mietere vittime, nonostante i nostri ripetuti e continuati appelli alla cautela. Secondo uno studio di BitDefender, il 20% degli iscritti al social network si trova a fronteggiare del malware che si spaccia per contenuti imperdibili. Un esperimento condotto su Facebook e Twitter ha rivelato come il 97% del campione clicchi senza preoccupazioni su qualsiasi link condiviso su una piattaforma sociale, senza prima verificare se contenga malware. Nonostante l'attenzione che può porre nel proteggersi, uno su cinque di essi si è comunque trovato a dover fare i conti con i post pericolosi degli amici. In questo caso viene proposta la visione di un fantomatico video che mostrebbe qualcosa d'incredibile mentre che una ragazza sta giocando alla Wii. Ecco come si presenta il post sulla bacheca degli amici:


Nonostante il post possa sembrare un video condiviso, in realtà cliccandoci sopra si viene rimandati ad una falsa pagina simile a quella di YouTube, che presenta il fermo immagine della ragazza d'innanzi alla consolle, ma si tratta d'un semplice montaggio fotografico, infatti è stato aggiunto sulla foto il riquadro simile al tasto play dei video che troviamo per esempio su YouTube. Per caricare il presunto video si viene invitati a condividere il post sulla propria bacheca, in modo da essere visibile sulla home page degli amici, che a loro volta saranno indotti a cliccare.


Eseguendo l'operazione si verrà rimandati su una pagina dove viene comunicato che il video in questione è bloccato e che per poterlo visualizzare bisognerà completare dei questionari e confermare la propria email (specificando d'inserire quella reale). In realtà, seguendo la procedura proposta non vederete nulla, ma sarete rimandati ad un sito d'incontri online e potreste ricevere spam nella vostra casella di posta elettronica. Inoltre diventerete fan della pagina fasulla su Facebook collegata attraverso il protocollo open graph al falso video di cui vi stiamo parlando.


Per rimuovere la vostra iscrizione dalla pagina di Facebook collegatevi alla pagina delle attività, cercate la pagina incriminata e rimuovete la vostra preferenza cliccando sul pulsante Rimuovi Pagina in corrispondenza della pagina stessa. Tale procedura è valida per rimuovere tutte le pagine che presentano lo stesso metodo di propagazione, dunque non dimenticatelo. Ricordatevi inoltre di rimuovere il post dalla vostra bacheca per evitare che altri ed in particolare i vostri amici, cadano nella trappola. Pote anche contrassegnarlo come spam dal menu a tendina che si aprirà cliccando sulla X.


Il nostro consiglio è come al solito quello di diffidare dai post che promettono contenuti esclusivi o video imperdibili, anche se condivisi dai vostri amici e non da sconosciuti. Gli spammer utilizzano l'ingegneria sociale per far cadere nella trappola gli utenti meno accorti. Si chiede di cliccare su 'mi piace' e di condividere poi il link sulla propria bacheca, ma alla fine non c'è nulla da vedere: anche in questo caso, come anche in molti altri, la pagina si limita a sfruttare la curiosità morbosa dell'utente. Un utente distratto può cadere in questa tipologia  di marketing e aderire a pagine fake, che hanno il solo scopo di raccogliere utenti e aumentare le visite su un sito. Ciò che sorprende è il fatto che molti internauti, nonostante questa pratica si ripeta ciclicamente su qualsiasi argomento, continuino comunque ad "abboccare", solo per la curiosità di verificare se il presunto video ci sia o meno. Dunque, ogni volta che vedete una pagina che sponsorizza contenuti sensazionali (di solito "Incredibili"), evitate di cliccarci.

Nessun commento:

Posta un commento