sabato 2 ottobre 2010

Nuova mail spam: il conto abbandonato da persona morta in attentato


La rete rappresenta un'opportunità per truffatori di vario genere e livello. Si moltiplicano infatti in tutto il mondo delle truffe ai danni degli utenti di internet perpetrate attraverso messaggi di posta elettronica. Si tratta in realtà di reati che sottraggono ai singoli utenti generalmente delle piccole cifre ma attraverso la loro diffusione capillare sono in grado di fornire grossi proventi per il truffatore. La e-mail di richiesta di aiuto familiare è senza dubbio la più straziante. Ormai ne riceviamo una alla settimana e spesso la cancelliamo senza troppo pensarci sopra, dato che la società ci ha insegnato che dietro ci sono spesso intere organizzazioni volte a truffarci. Nella maggior parte dei casi il tentativo di truffa inizia con l'invio di una email alla potenziale vittima. Ecco un esempio della più recente, che si sta diffondendo in queste ore:

I NEED YOUR URGENT ASSISTANCE!
Hello....!!
I work with a bank In West Africa, Burkina Faso .I have a business transaction for you.
In my department we discovered an abandoned sum of $10.5 Million US Dollars.In an account that belongs to one of our foreign customer who died along with his entire family in car bomb in Iraq.
Since his supposed next of kin died along side with him at the Bomb blast, there is nobody to claim the left over balance in the account. It is therefore upon this discovery that I and other officials in my department decided to seek your assistance and present you to the bank as his Next of kin.
If you accept I would give you the guide lines of how we can achieve this transfer of the balance (10.5Million Dollars) to your account. And we will shear the money 50-50%.
I expect that you will give me your telephone and fax numbers for easy communication with you and for more details.
Best Regards
Mr Ahmed Bello



Che tradotta:

Ho bisogno del vostro aiuto URGENTE!
Ciao ....!!
Io lavoro con una banca in Africa occidentale, il Burkina Faso. Ho un affare per voi.
Nel mio reparto abbiamo scoperto una somma abbandonata di $ 10,5 milioni di dollari USA. In un conto che appartiene a uno dei nostri clienti stranieri che morì insieme a tutta la sua famiglia in un'autobomba in Iraq.
Dal momento che il suo presunto parente più prossimo è morto insieme a lui a causa della bomba, non c'è nessuno a rivendicare il saldo del conto. E 'quindi su questa scoperta che io e altri funzionari del mio dipartimento abbiamo deciso di chiedere il vostro aiuto e presentarvi in banca come il suo parente più prossimo.
Se accettate vi fornirò le linee guida su come si possa realizzare questo trasferimento del saldo (10.5Million dollari) sul vostro conto. E divideremo i soldi al 50%.
Mi aspetto che voi mi diate il vostro numero di telefono e fax per comunicare agevolmente con voi e per ulteriori dettagli.
Con i migliori saluti
Ahmed Bello

Truffe simili sono state tentate e a volte portate a termine con successo. In questo caso l'approccio avviene in maniera tale da non destare sospetti, successivamente ci verrà chiesto il nostro numero di conto corrente con la presumibile scusa dell'accredito dell 50% della somma. In effetti la maggior parte dei "navigatori" adulti ed esperti ha imparato ad usare un minimo di cautela nell'interagire con chi non si conosce e tale cautela è generalmente sufficiente per evitare brutte sorprese. Altre e-mail, solitamente scritte in modo corretto e con forte sentimento umano chiedono dell’aiuto ai più bisognosi,  nascondendosi spesso una famiglia di origine poverissima. Ci sono anche truffe e-mail che chiedono al destinatario aiuto per trasferire una grande quantità di denaro in un conto in banca in cambio di una commissione molto generosa. In tutti questi e altri casi, cestinate la e-mail e contrassegnatela come spam.

Nessun commento:

Posta un commento