sabato 28 agosto 2010

McAfee Labs: affrontare la sicurezza informatica in modo proattivo


Un nuovo report, pubblicato da McAfee Inc., sottolinea l’esigenza per il settore della sicurezza di adottare una posizione più proattiva nei confronti dei criminali informatici. Alla luce del recente spionaggio informatico, il diffondersi di organizzazioni di crimine informatico e le minacce che malware complesso come Stuxnet presentano per le infrastrutture critiche, i ricercatori di McAfee Labs ed esperti del settore sollecitano una strategia più proattiva per combattere il cybercrime. 

“I criminali informatici prosperano perché non hanno molti motivi per preoccuparsi delle conseguenze”, ha detto Jeff Green, senior vice president di McAfee Labs. “In qualità di esperti di sicurezza, è giunto il momento di analizzare seriamente quello che facciamo, come lo facciamo e quali sono i nostri obiettivi ultimi. Gli strumenti e le tecniche del crimine informatico continuano a crescere in termini di numeri e complessità ad una velocità allarmante. Ogni volta che rilasciamo una nuova statistica relativa all’aumento del malware significa un fallimento per il nostro settore”.


Il report, intitolato «La sicurezza va all’attacco» si basa sulle strategie messe a punto da esperti internazionali e lancia una “chiamata alle armi” al comparto della sicurezza. Tradizionalmente, le aziende che si occupano di tecnologie per la sicurezza e gli utenti di computer hanno adottato un approccio difensivo, applicando a computer, reti e cloud l'equivalente di un'armatura. 

Gli autori del report affermano che è giunto il momento di evitare del tutto gli attacchi del nemico adottando un atteggiamento più aggressivo, allineando le forze e coinvolgendo le forze di pubblica sicurezza. “Se prendiamo in considerazione l’evoluzione di domini e siti web pericolosi negli anni, non possiamo non arrivare alla conclusione che il rischio continua ad aumentare sia in quantità che in complessità”, ha detto David Marcus, director of security research and communications di McAfee Labs. “Se vogliamo smettere di essere vittime, allora i 'buoni' devono migliorare le attività di protezione man mano che le minacce evolvono”.


E a questo proposito, il mercato Data Loss Prevention (DLP) è in rapida crescita, alimentato dalle crescenti normative da parte del settore e del governo e dalle aziende che enfatizzano l’importanza di proteggere dati aziendali preziosi come progetti di prodotti, documenti finanziari e proprietà intellettuale. Fino ad oggi, il cliente delle soluzioni DLP doveva sopportare tali sfide oltre a enormi quantità di tempo, costi e sforzi legati alle fasi di implementazione. 

La tecnologia McAfee Data Loss Prevention cambia le regole del gioco fornendo funzioni di protezione dei dati all’avanguardia in modo rapido ed efficiente. Le aziende ora dispongono di un modo per soddisfare le proprie esigenze di sicurezza senza dover affrontare il costo di attività senza fine di consulenza, test e messa a punto degli errori. Oltre a proteggere le informazioni, bisogna anche imparare come guidare un utilizzo appropriato delle informazioni. Maggiori informazioni su www.mcafee.com

Fonti: http://www.adnkronos.com/IGN/News/ - http://www.storage-backup.com/

Nessun commento:

Posta un commento