domenica 18 luglio 2010

Facebook: rischi economici dietro gli account violati

"Ho parlato molte volte di sicurezza con i miei amici ed ho inciampato più volte sulla loro mentalità ed in un concetto strano che alcune persone hanno della protezione su Internet. I miei amici dicono spesso: «Non mi interessa questa roba, perché non ci sono soldi legati al mio account, o che cosa stanno andando a rubare? Il mio Facebook account? La mia email credenziali? Non c'è nulla per loro».". Esordisce cosi in un post su TrendLabs Malware Blog, David Sanch, Advanced Threats Researcher di TrenMicro.


In realtà, c'è. A parte il fastidio di perdere l'accesso al vostro account di posta elettronica, i criminali di solito utilizzano questi target per saccheggiare i dati su altri account. Controllare il vostro account di posta elettronica permette loro di "azzerare le password" in molti siti web. Di solito questi siti la cui "accoglienza" e-mail si trova nella vostra casella di posta elettronica, include spesso i vostri nomi utente e le vostre password a volte. Inoltre, il vostro contatto e-mail può anche essere aggiunto al database di spam.

E dunque potrebbe mandare (indirettamente) spamming ai vostri amici. Gli account delle rete sociali sono ancora più utili per i criminali informatici perché oltre al saccheggio degli indirizzi email dei vostri amici ', i cattivi possono anche inviare i link cattivi in giro e cercare di rubare le credenziali di social networking dei vostri amici. C'è una ragione perché c'è un prezzo per gli account rubati di social networking.

Non è proprio vero che "non vi siano soldi" nel social networking. Per esempio, Facebook ha ora la sua "moneta virtuale" Facebook Credits. È possibile utilizzare i crediti per acquistare beni virtuali, sia su Facebook per sé o, più probabilmente, in molti giochi online che utilizzano Facebook come piattaforma. I Beni virtualisono un grande business; si stima che gli americani abbiano speso 1 miliardo di dollari in beni virtuali nel 2009.

Come si fa a comprare questi crediti? Allo stesso modo di come si acquistano beni del mondo reale con la carta di credito. Poche persone sono a farlo oggi, ma lo faranno in futuro e questo potrebbe essere il caso. Questo significa che molto probabilmente qualcuno tenterà di rubare le credenziali di social networking anche mettendo le mani sulla vostra carta di credito.

Oltre a questo, un sacco di persone condividono le stess password tra i vari conti (anche se si tratta terribilmente di una cattiva idea). Questo potrebbe significare che tutti i vostri account verranno probabilmente compromessi e ciò non è molto piacevole. Quindi, se continuiamo a pensare che i nostri conti finanziari sono ancora a posto vi sbagliate e si spera, che un giorno, cambierete idea.

Fonte: http://blog.trendmicro.com/
Tags: Facebook Sicurezza, Sicurezza Web, Carte di credito, Consigli, TrendMicro

Nessun commento:

Posta un commento