mercoledì 14 aprile 2010

Giochi su Facebook: utenti di FarmTown nel mirino dei cybercriminali

L’applicazione FarmTown su Facebook ha inviato delle pubblicità contenenti un invito a installare software antivirus e fornire i propri dati della carta di credito. Lo fà presente Sophos, azienda leader nel settore. Anche gli sviluppatori del programma, della società SlashKey, hanno pubblicato un avviso sul loro sito che invita gli utenti a non cliccare su link e finestre che reclamano prodotti o servizi, perchè potenziali vettori di malware. In particolare viene utilizzata la tecnica della pubblicità di falsi antivirus, conosciuta come «scareware»: si tratta di programmi che, se scaricati e installati, riescono invece a rubare i dati delle carte di credito degli internauti.
La società SalshKey avverte: “Sappiamo e abbiamo riferito agli sviluppatori che alcuni giocatori si sono imbattuti in malware o spyware mentre si trovavano su Farm Town. Riteniamo che ora non vi sia più pericolo sui vostri computer in quanto si è trattato di pochi annunci. Tuttavia, non seguite alcun link dove ci sia scritto di ripulire il vostro sistema (clean your system)”. Se per qualsiasi ragione ci si dovesse imbattere in tale invito, anche se questo afferma di aver individuato un virus e invita a effettuare subito la scansione, non cliccare sul link, chiudere immediatamente la finestra, cancellate la cronologia e la cache del browser e avviare, appena possibile, una scansione completa del PC col proprio antivirus.
Sembra che il problema è legato alla pubblicità di terze parti che visualizza FarmTown sotto la sua finestra di gioco. Con ogni probabilità, i cybercriminali sono riusciti ad avvelenare alcune delle inserzioni che vengono serviti a Farm Town dal fornitore di pubblicità esterna. Tale pubblicità dannosa (nota come malvertising) è stata il vettore di infezioni in passato, compresi gli attacchi contro i lettori del New York Times e Gizmodo.
Ricordate che, quando utilizzate un software creato da terzi, anche costoro avranno accesso ai dati salvati nel vostro profilo. Fino a quando i produttori di Farm Town non riusciranno a risolvere il problema delle inserzioni "maligne", il consiglio di Sophos è quello di smettere di giocare e garantire che il vostro computer sia adeguatamente difeso con software di protezione aggiornati. Se si vuol continuare a giocare a FarmTown, allora può essere saggio disabilitare le finestre po-up nel proprio browser (ad esempio, utilizzando un add-on come Adblock Plus su Firefox).
Come ben sapete è praticamente impossibile proteggere completamente un sito o un PC dagli attacchi dei malintenzionati, quello che però si può fare è di applicare tutte le misure di sicurezza preventive, come antivirus, firewall e antimalware in genere, per rendere la vita più difficile a chi vuole sabotare il vostro PC o server che sia. Ecco alcune regole fondamentali da seguire, indipendentemente dal fatto di giocare a FarmTown o meno:
  • proteggete il vostro PC con gli appositi programmi di sicurezza (Antivirus, FirewallAnti-Malware), ce ne sono parecchi validi e gratis
  • tenete aggiornato quotidianamente il vostro Antivirus scaricando (meglio se in automatico) gli aggiornamenti
  • prima di aprire un file scaricato effettuate sempre una verifica con l’antivirus che il file non sia infetto (alcuni antivirus effettuano la verifica in automatico)
Secondo gli analisti di Sophos sono centinaia finora gli utenti di FarmTown che hanno segnalato problemi di questo tipo. In base alle ultime statistiche diffuse da Facebook sono più di 9,6 milioni gli utenti attivi mensilmente di questo gioco. Un numero, comunque non trascurabile, ma inferiore se confrontato agli oltre 82,6 milioni del più popolare FarmVille. Proprio quest’ultimo ha deciso di recente, vista l’enorme popolarità su Facebook, di mettersi in proprio e lanciare un suo sito web che consentirà di giocare senza dover necessariamente passare dalla rete sociale.

Nessun commento:

Posta un commento